Urban Innovative Actions: annunciati i topic dei prossimi bandi!

742

Il programma Urban Innovative Actions ha annunciato i temi sui quali verteranno il 3° e 4° bando, in uscita rispettivamente a fine 2017 e nel 2018.

In base alle anticipazioni, il terzo bando UIA verterà su 4 argomenti:

  • qualità dell’aria
  • adattamento climatico
  • housing
  • lavoro e competenze nell’economia locale.

Per il quarto bando, invece, sono stati individuati i seguenti topic:

  • transizione digitale
  • uso sostenibile della terra e soluzioni basate sulla natura
  • povertà urbana
  • economia circolare oppure mobilità urbana (a seconda dei risultati del 2° bando).

L’elenco degli argomenti del quarto bando è indicativo e la Commissione europea si riserva il diritto di modificarlo. Una descrizione più completa delle caratteristiche dei progetti verrà pubblicata dopo l’estate.

In autunno verrà annunciata una serie di eventi e webinar per sostenere le autorità urbane nel processo di scrittura e candidatura delle proposte.

Urban Innovative Actions è l’iniziativa dell’UE che si avvale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale per sostenere le aree urbane con più di 50.000 abitanti nella sperimentazione di soluzioni innovative che affrontano i problemi e le sfide specifici di questi contesti.

Infatti, circa il 72% della popolazione europea risiede in città, generando una maggiore pressione legata a fattori come demografia, migrazione, disoccupazione, inquinamento ecc.

 Il programma si rivolge a:

  • autorità urbane di unità amministrative locali (città, paesi o sobborghi) con almeno 50.000 abitanti
  • associazioni o gruppi di autorità urbane di unità amministrative locali (anche transfrontaliere) in cui la popolazione totale raggiunga almeno i 50.000 abitanti.

Le autorità urbane promotrici del progetto devono comunque costruire una partnership forte a livello locale coinvolgendo il giusto numero e tipo di enti complementari. I progetti sono sostenuti da un cofinanziamento FESR a copertura di max. l’80% dei costi totali ammissibili.

Maggiori informazioni sul sito di UIA!