Orientamento ai consumi ed educazione alimentare: approvato il programma della regione Emilia Romagna

193

Promuovere un consumo alimentare consapevole nei confronti di tutta la popolazione, dall’infanzia all’età adulta: è questo l’obiettivo del Programma per l’orientamento dei consumi e l’educazione alimentare approvato dalla regione Emila Romagna per il triennio 2017-2019, in attuazione della Legge Regionale 4 novembre 2002, n. 29, art. 3.

Partendo dalla conoscenza delle tecniche di produzione e trasformazione dei prodotti agroalimentari (“dal campo alla tavola”) e dalle relative implicazioni ambientali, etiche e sociali tipiche della produzione e del consumo alimentare, si vuole offrire una maggiore consapevolezza della popolazione rispetto alla propria alimentazione.

Sostenibilità, rete e partecipazione sono le parole chiavi dalle quali la regione Emilia Romagna è partita per creare una rete fra tutti i cittadini, attivando un processo partecipativo dal quale sono nate le linee guida del Programma, che consistono nel:

  • promuovere la conoscenza e il consumo di alimenti provenienti da produzioni regolamentate e di alimenti promotori di salute, promuovendo anche la conoscenza dei valori legati alla dieta mediterranea;
  • valorizzare il territorio, la cultura rurale e le tradizioni locali, attraverso anche la promozione della conoscenza dell’agricoltura, facendo rete con attività ed iniziative già presenti nel territorio, come per esempio le “Fattorie Aperte” e la “Giornata dell’Alimentazione in fattoria”;
  • orientare le scelte alimentari, gli stili di vita ed i consumi in funzione della sostenibilità ambientale, anche attraverso il “Programma di informazione e di educazione alla sostenibilità (INFEAS) della Regione Emilia-Romagna (L.R. n. 27/2009)”.

Nel documento viene inoltre citata come buona pratica, il progetto FAct! Food Actions, Partenariato Strategico per la formazione degli adulti implementato in Italia da InEuropa srl, per un cambiamento dei comportamenti alimentari in chiave sostenibile. Il progetto si è distinto all’interno della piazza virtuale IL CIBO DI DOMANI Forum “Promuovere l’educazione al consumo consapevole”, aperta sul sito della Partecipazione della Regione Emilia-Romagna Io Partecipo+, e resa disponibile nel periodo novembre-dicembre 2016 per i contributi di cittadini, associazioni, enti e istituzioni, all’interno della quale è emersa una forte necessità di implementare la comunicazione sul tema educazione alimentare

Una serie di iniziative, un impegno importante a favore della salute del cittadino e dell’ambiente, per trasmettere e diffondere la consapevolezza che la qualità del cibo non può prescindere dalla sostenibilità del sistema che lo produce.