Europa per i Cittadini: bando per sovvenzioni annuali 2018-2020!

722

Il programma Europa per i cittadini ha lanciato un bando per Sovvenzioni di funzionamento — Sostegno strutturale per gli organismi di ricerca sulle politiche pubbliche europee (gruppi di riflessione) e le organizzazioni della società civile a livello europeo, con scadenza il 18 ottobre 2017.

Il bando ha lo scopo di selezionare organizzazioni con influenza a livello europeo che, attraverso le loro attività, apportano un contributo concreto agli obiettivi del programma.

Le organizzazioni prescelte riceveranno sovven­zioni per i costi di funzionamento che consentiranno loro di avere un’esistenza indipendente e di svolgere una serie di attività nell’ambito degli obiettivi del programma. l sostegno è concesso alle organizzazioni sotto forma di partenariati quadro della durata di tre anni (2018-2020).

Le priorità del programma si suddividono in:

– Memoria Europea (componente 1)

– Impegno democratico e partecipazione civica (componente 2)

Per essere ammissibili ad un partenariato quadro, le organizzazioni devono appartenere ad una delle categorie elencate di seguito.

Categoria A:

Organizzazioni della società civile per la Memoria Europea (componente 1): organizzazioni che svolgono attività di riflessione sulle cause dei regimi totalitari nella storia europea e che ne commemorano le vittime; organizzazioni che svolgono attività riguardanti altri momenti salienti della storia europea recente; organizzazioni che si concentrano sui valori comuni dell’UE.

Categoria B:

Organizzazioni della società civile a livello europeo (componente 2): organizzazioni ombrello, reti e altre organizzazioni della società civile volte a incoraggiare la partecipazione demo­cratica e civica dei cittadini a livello dell’Unione.

Categoria C:

Organismi di ricerca sulle politiche pubbliche europee (componenti 1 e 2): collegano la ricerca e la definizione delle politiche a livello europeo. Essi aiutano a risolvere i problemi e facilitano l’interazione tra scienziati, intellettuali e responsabili delle decisioni politiche.

Categoria D:

Piattaforme di organizzazioni paneuropee (componente 2): piattaforme i cui membri sono a loro volta organizzazioni ombrello a livello europeo. Esse rappresentano un gran numero di cittadini europei e coprono una vasta gamma di settori politici.

Tutti questi enti devono essere senza scopo di lucro (no enti privati e pubblici), con sede in un paese ammissibile e devono garantire collegamenti con attività transnazionali in diversi paesi. In particolare, le organizzazioni delle categorie A e B devono avere membri o svolgere attività in almeno 12 paesi ammissibili; invece, le piattaforme di organizzazioni paneuropee (cat. D) devono avere almeno 20 organizzazioni ombrello, garantendo la presenza in tutti gli Stati membri dell’UE.

Sono da considerarsi paesi ammissibili gli Stati membri dell’UE, Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, ex Repubblica iugoslava di Macedonia e Serbia.

I proponenti devono presentare:

— un programma di lavoro strategico per un periodo di tre anni a partire dal 2018

— un programma di lavoro annuale dettagliato per un periodo di 12 mesi a partire dal 2018.

Il budget destinato al cofinanziamento di sovvenzioni di funzionamento annuali per il 2018 ammonta a 6,8 milioni di EUR. 1,2 milioni di EUR sono stimati per la componente 1 e 5,6 milioni di EUR per la componente 2.

La sovvenzione massima annuale concessa è la seguente:

Cat. A e B: max. 200.000 EUR (cofinanziamento max. 70%)

Cat. C: max. 350.000 EUR (cofinanziamento max. 70%)

Cat. D: max. 600.000 EUR (cofinanziamento max. 90%)

Maggiori informazioni sul sito dedicato al bando!