Aperto il 4° bando Interreg Europe: ecco le novità!

675

Il 4° bando del programma di cooperazione interregionale Interreg Europe è ora aperto alle candidature fino al 22 giugno 2018. Di seguito riportiamo alcune delle novità principali introdotte.

Innanzitutto, è stata stabilita una regola riguardo all’eleggibilità dell’area geografica che deve essere coperta da ciascun progetto. I paesi partecipanti al programma (28 Stati membri, Svizzera e Norvegia) sono stati infatti suddivisi in 4 aree e ogni progetto, per essere eleggibile, dovrà coinvolgere almeno 1 partner di almeno 3 di esse. Le aree sono le seguenti:

Area Nord: Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Lettonia, Lituania, Norvegia e Svezia

Area Est: Austria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Romania, Slovacchia e Slovenia

Area Sud: Croazia, Cipro, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna

Area Ovest: Belgio, Francia, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Regno Unito e Svizzera

Inoltre, i progetti dovranno dimostrare di avere un carattere innovativo. Dal momento che finora sono stati finanziati 184 progetti, l’innovazione diventa sempre più difficile da garantire. Il bando consiglia quindi di focalizzare le nuove proposte sulle tematiche meno affrontate (energie rinnovabili, qualità dell’acqua, gestione dei rifiuti) e di coinvolgere regioni sottorappresentate e/o nuove organizzazioni.

Altra novità riguarda la fase 2 del progetto, dedicata all’implementazione e monitoraggio del piano d’azione, che avrà una durata ridotta a 1 anno. Questa fase verrà inoltre finanziata su base forfettaria a seconda del numero di strumenti di policy/action plan da monitorare.

Il 4° bando affronterà tutti gli assi prioritari del programma:

Asse 1 – Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione

Asse 2 – Migliorare la competitività delle PMI

Asse 3 – Sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio

Asse 4 – Proteggere l’ambiente e promuovere l’efficienze delle risorse

Il bando si rivolge ad autorità pubbliche locali, nazionali e regionali, organizzazioni incaricate dell’implementazione degli strumenti di policy regionale ed enti no-profit.

Maggiori informazioni e documenti ufficiali del bando disponibili a questo link!