Bando per la rigenerazione urbana nei Comuni dell’Emilia-Romagna!

334

La Regione Emilia-Romagna mette a disposizione fondi per sostenere i Comuni in interventi di rigenerazione urbana con un bando in scadenza il 17 settembre 2018.

Il bando premierà i Comuni capaci di una progettazione urbanistica a 360 gradi, che dovranno presentare una strategia complessiva di rigenerazione urbana capace di mettere insieme soluzioni edilizie innovative, spazi verdi e per la collettività, cessazione di situazioni di degrado o sfregio ambientale, consumo di suolo “zero”. Quegli Enti, cioè, che nella pianificazione urbanistica si impegnino a privilegiare gli interventi di riqualificazione e riuso del patrimonio edilizio e infrastrutturale esistente, abbandonando la vecchia logica dell’espansione urbana senza limiti a discapito delle esigenze di riuso, conservazione e salvaguardia del territorio e del verde extraurbano.

Possono partecipare al bando Comuni singoli, associati o Unioni di comuni che presentano non un progetto svincolato dal contesto socio-ambientale, ma una strategia complessiva con l’indicazione dei singoli interventi candidati al finanziamento.

Il budget disponibile è costituito da 30 milioni di EUR del Fondo di Sviluppo e Coesione. Una quota non inferiore a 10 milioni di EUR è riservata ai Comuni con popolazione inferiore ai 50.000 abitanti. L’entità del contributo richiesto non potrà superare il limite di: 1,5 milioni di EUR in caso di Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti; 1 milione di EUR in caso di Comuni con popolazione inferiore a 50.000 abitanti.

Sono inoltre disponibili ulteriori 6,5 milioni di EUR di Cassa Depositi e Prestiti per interventi di social housing integrati nella strategia proposta, volti al recupero o alla realizzazione di alloggi di proprietà pubblica e delle relative dotazioni territoriali. Per questi interventi l’importo del contributo complessivamente richiesto non potrà superare il limite di: 1 milione di EUR in caso di Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti; 700.000 EUR in caso di Comuni con popolazione inferiore a 50.000 abitanti.

È sempre richiesto un cofinanziamento da parte dei beneficiari non inferiore al 50% per i Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e non inferiore al 30% per i Comuni con popolazione inferiore a 50.000 abitanti.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della Regione Emilia-Romagna.