Interreg ITALIA-SLOVENIA: nuovo bando per progetti standard!

663

Il programma di cooperazione transfrontaliera Interreg Italia-Slovenia, che promuove l’innovazione, la sostenibilità e la governance per una maggiore competitività, coesione e vivibilità dell’area, ha aperto l’ultimo Bando mirato per progetti standard del periodo 2014-2020, in scadenza il 15 marzo 2019.

Il 23 gennaio si terrà l’Infoday di presentazione a Udine presso l’Auditorium del Palazzo della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia in via Sabbadini 31.

Le proposte dovranno esclusivamente contribuire agli indicatori di output indicati nel bando, a valere su uno o più dei seguenti Obiettivi Specifici (OS) rientranti in 3 Assi prioritari del programma:

Asse 1: Promozione delle capacità d’innovazione per un’area più competitiva

  • OS 1.1. Migliorare la cooperazione tra gli operatori principali al fine di promuovere il trasferimento delle conoscenze e le attività innovative nei settori chiave dell’area

Asse 3: Protezione e promozione delle risorse naturali e culturali

  • OS 3.2. Rafforzare la gestione integrata degli ecosistemi per uno sviluppo sostenibile del territorio
  • OS 3.3. Sviluppo e sperimentazione di tecnologie verdi innovative per migliorare la gestione dei rifiuti e delle risorse idriche

Asse 4: Rafforzare la capacità istituzionale e la “governance” transfrontaliera

  • OS 4.1. Rafforzare la capacità di cooperazione istituzionale attraverso la mobilitazione delle autorità pubbliche e degli operatori chiave dell’area del Programma al fine di pianificare soluzioni congiunte per le sfide comuni

L’area di programma comprende 5 regioni NUTS 3 slovene (Primorsko-notranjska, Osrednjeslovenska, Gorenjska, Obalno-kraška e Goriška) e 5 italiane (province di Venezia, Udine, Pordenone, Gorizia e Trieste). Il partenariato deve coinvolgere almeno un partner per Stato Membro, di cui almeno uno italiano proveniente dall’area NUTS 3 Venezia e almeno uno sloveno proveniente da una delle seguenti aree NUTS 3: Gorenjska, Obalno-kraška o Goriška. I partner possono essere al massimo 6. Il capofila può essere un soggetto pubblico o privato.

La dotazione di bilancio del bando ammonta a 11.745.958,92 EUR così suddivisi:

  • Asse 1: 4.414.698,58 EUR
  • Asse 3: 4.198.123,83 EUR
  • Asse 4: 3.133.136,51 EUR

Le attività sono cofinanziate dal FESR per una quota pari all’85% dei costi ammissibili totali.

Informazioni e modulistica a questo link.