Bando ENI a sostegno dei giovani e della cultura nel Sud del Mediterraneo

750

Lo Strumento europeo di vicinato (ENI) ha aperto un nuovo bando per progetti che sostengono i giovani e la cultura nei paesi del Mediterraneo del Sud, con scadenza per la presentazione del concept note al 28 maggio 2019.

L’obiettivo è di promuovere la gioventù e la cultura come veicoli della democratizzazione, della crescita economica inclusiva, dell’integrazione regionale e della resilienza nei paesi interessati dalla Politica di Vicinato nel Sud del Mediterraneo.

Il bando è diviso in due Componenti, ognuno con 3 obiettivi specifici.

Componente 1 (Youth): Promuovere la partecipazione attiva dei giovani alla costruzione di società inclusive e democratiche

  • Obiettivo specifico 1: sostenere lo sviluppo efficace di reti regionali di giovani e la loro interazione con i decisori politici, contribuendo al dialogo regionale, sostenendo la resilienza e promuovendo la stabilità
  • Obiettivo specifico 2: sviluppare l’abilità dei giovani di impegnarsi nel dialogo regionale e trasformare l’Agenda di Sviluppo Sostenibile in azioni innovative e concrete che promuovano l’uso sostenibile delle risorse naturali, la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici
  • Obiettivo specifico 3: coinvolgere giovani e istituzioni regionali nella protezione e salvaguardia del patrimonio culturale tangibile e intangibile e promuovere la diversità culturale come elemento vitale per prevenire l’estremismo violento

Component 2 (Culture): Favorire il ruolo della cultura come veicolo per l’occupazione e la resilienza nel Sud del Mediterraneo

  • Obiettivo specifico 1: promuovere un accesso alla cultura più democratico rivolgendosi in particolare ai segmenti svantaggiati della popolazione
  • Obiettivo specifico 2: promuovere la cultura come veicolo di occupazione e occupabilità
  • Obiettivo specifico 3: promuovere la cultura come veicolo di inclusione sociale, democratizzazione e tolleranza e promuovere la diversità culturale e il dialogo interculturale per relazioni pacifiche tra le comunità

Possono partecipare enti no profit quali ONG, enti pubblici, autorità locali e organizzazioni internazionali stabiliti nei seguenti paesi ammissibili: Stati membri dell’UE, paesi interessati dalla Politica di vicinato nel Mediterraneo meridionale (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Siria e Tunisia), paesi beneficiari dello Strumento di pre-adesione IPA e paesi membri dell’EEA. Le proposte devono coinvolgere un capofila e almeno 2 partner di almeno due paesi diversi del Mediterraneo del Sud.

Le attività devono svolgersi in almeno 6 paesi del Sud del Mediterraneo sopra menzionati.

Il budget totale a disposizione ammonta a 12.250.000 milioni di EUR: 6.250.000 milioni sono riservati alla Componente 1 “Youth” e 6 milioni alla Componente 2 “Culture”. Il contributo UE andrà a copertura di un massimo del 90% dei costi totali del progetto.

Maggiori informazioni su questo sito.