Nuovo bando sull’integrazione dei rifugiati attraverso lo sport

505

La Commissione europea ha lanciato un nuovo bando per progetti pilota dal titolo “Lo sport come strumento di integrazione e inclusione sociale dei rifugiati” con scadenza il 4 luglio 2019.

Il bando sosterrà circa 10 progetti sportivi destinati all’integrazione dei rifugiati e si divide in 2 Lotti:

Lotto 1: organizzazione di attività sportive al fine di promuovere l’integrazione e l’inclusione sociale dei rifugiati (circa 9 progetti finanziati)

I risultati previsti da questo Lotto sono: organizzare attività sportive per i rifugiati; incoraggiare la pratica dello sport e dell’attività fisica da parte dei rifugiati; promuovere la collaborazione dei rifugiati e delle comunità di accoglienza nell’organizzazione di attività sportive; promuovere pratiche e metodologie a livello europeo che accrescano la capacità delle comunità di accoglienza europee di attivarsi e integrare con successo i rifugiati attraverso lo sport; partecipare alla rete europea (cfr. lotto 2) al fine di valorizzare i risultati del progetto.

Lotto 2: collaborazione in rete e diffusione (circa 1 progetto finanziato)

I risultati previsti da questo Lotto sono: creare e mantenere legami tra i progetti selezionati nell’ambito del presente invito con l’obiettivo di selezionare e diffondere buone pratiche; organizzare una piattaforma di progetti selezionati nel quadro di progetti pilota/azioni preparatorie finanziati negli anni 2016-2019; sostenere la diffusione di buone pratiche e iniziative adottate in tutta l’UE; sensibilizzare il pubblico sulle strategie adottate per promuovere l’integrazione e l’inclusione sociale dei rifugiati attraverso lo sport; organizzare una riunione/conferenza annuale sui progetti in questione.

Possono partecipare organizzazioni pubbliche o private operanti principalmente nel settore dello sport e che organizzino regolarmente competizioni sportive, a qualsiasi livello, con sede negli Stati membri dell’Unione Europea.

Il budget complessivo è di 2 900 000 EUR. La sovvenzione UE coprirà al massimo l’80% dei costi ammissibili di progetto e comunque nel rispetto di questi limiti:

Lotto 1: contributo UE compreso tra 200 000 e 300 000 EUR

Lotto 2: contributo UE compreso tra 400 000 e 600 000 EUR.

Maggiori informazioni su questo sito.