Parità di genere nelle materie scientifiche: bando Girls 4 STEM in Europe

208

Il bando Pilot project – Girls 4 STEM in Europe si inserisce all’interno del Digital Education Action Plan della Commissione europea che punta a ridurre il divario di genere nel mondo scientifico e tecnologico attraverso l’educazione digitale e imprenditoriale.

Infatti, nonostante l’interesse per le tecnologie digitali sia simile tra ragazzi e ragazze, queste ultime più raramente ne fanno l’oggetto dei propri studi e della propria carriera o hanno tassi di drop-out più elevati.

Al fine di promuovere l’insegnamento delle materie STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) alle ragazze in modo innovativo e coinvolgente, il bando si prefigge una duplice azione:

  • la creazione di una rete di scuole, università, istituti di istruzione superiore e imprese che servirà come piattaforma per favorire la partecipazione delle ragazze all’educazione e alle carriere incentrate sulle materie STEM, scambiare buone pratiche e sensibilizzare il target sull’intera gamma di opportunità di istruzione e formazione legate a questo ambito;
  • l’organizzazione di summer camp gratuiti per le ragazze dai 13 ai 18 anni per introdurle a materie STEM specifiche, quali software engineering e linguaggi di programmazione. Le reti raccoglieranno poi una serie di raccomandazioni basate su queste esperienze e creeranno delle linee guida pronte all’uso per replicare questo tipo di iniziative.

Il bando è rivolto in maniera particolare a società informatiche, imprese con dipartimenti tecnici e strutture per la formazione tecnica, università e centri di ricerca, istituti d’istruzione superiore con curriculum scientifico, enti che organizzano attività extra-curriculari in ambito STEM.

Il budget disponibile ammonta a 350.000 € a finanziamento di una sola proposta. La scadenza per le candidature è fissata al 27 agosto 2019.

Maggiori informazioni su questo sito.