Europa Creativa 2019: finanziati 14 progetti italiani

520

Gli esiti della Call 2019 per progetti di cooperazione europea del Programma Europa Creativa, Sottoprogramma Cultura sono stati da poco pubblicati dall’EACEA, l’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura.

Il bando, scaduto a dicembre 2018, ha visto la candidatura di 364 progetti in totale da parte di paesi membri di tutta l’Unione, rispettivamente 64 progetti su larga scala e 300 su piccola scala. Con una percentuale di successo di circa il 29% per entrambe le tipologie di progetto, l’Agenzia ha deciso di finanziarne 106, di cui 19 su larga scala e ben 87 su piccola scala.

L’Italia è presente in maniera consistente sia per numero di soggetti coinvolti nelle candidature che per numero di proposte che hanno avuto buon esito nella selezione. Sono 14 i progetti ammessi al finanziamento, di cui 12 su piccola scala e 2 su larga scala, con un tasso di successo del 3,8% sul totale delle candidature presentate e del 13,2% sui progetti selezionati per il finanziamento. I 63 soggetti italiani coinvolti nei progetti finanziati mostrano una marcata tendenza a partecipare come capofila nell’ambito della piccola scala e vedono invece un maggior posizionamento come partner in progetti sviluppati da capofila stranieri per i progetti su larga scala.

I soggetti capofila italiani dovranno gestire un budget complessivo di quasi 3,5 milioni di euro concessi dall’Europa, con l’assegnazione rispettiva di 2.044.773 € per progetti su piccola scala e 1.452.881 € per quelli su larga scala.

Le Regioni italiane coinvolte sono 9: Veneto, Puglia, Lombardia, Marche, Liguria, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Sicilia e Toscana.

Tra tutte spicca l’Emilia-Romagna con ben 4 progetti che includono gli unici 2 progetti italiani ammessi su larga scala.

Un ottimo risultato, raggiunto anche grazie al prezioso sostegno di InEuropa che ha avuto un ruolo cruciale nel sostenere Teatro Dei Venti, compagnia teatrale e Centro di Ricerca riconosciuto dal MiBACT con sede in provincia di Modena, e il ligure Comune di Santo Stefano di Magra nel processo di candidatura.

Ecco la lista dei 14 progetti ammessi al finanziamento.

Piccola scala:

  • MUS.NET. MUSeum NETwork, capofila Provincia di Padova, contributo pari a 195.178 €
  • GENIUS LOCI – performing arts between heritage and future, capofila EUFONIA Società Cooperativa, contributo pari a 200.000 €
  • DanceMe UP, capofila Associazione Culturale PERYPEZYE URBANE, contributo pari a 200.000 €
  • TRAINART – Building new skills for innovative business models in the performing arts sector, capofila Consorzio Marche Spettacolo, contributo pari a 198.796 €
  • Intimate Bridges, capofila APS RESIDENZA IDRA – INDEPENDENT DRAMA, contributo pari a 197.990 €
  • REgeneration of disused Industrial Sites through Creativity in Europe, capofila Comune di Santo Stefano di Magra, contributo pari a 198.000 €
  • Free man Walking – theatre as a tool for detainees’ integration, capofila TEATRO DEI VENTI A.P.S., contributo pari a 199.506 €
  • PUPPETS & DESIGN, capofila C.T.A. Soc. Coop. a r.l., contributo pari a 200.000 €
  • OPening cultural HERitage to communities during the centralItaly post-earthquAke long-term restoration process: digital technologies and new competencies for cultural professionals, capofila Segretariato Regionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per le Marche, contributo pari a 200.000 €
  • NuFolk Global Connections, capofila Associazione Culturale DARSHAN, contributo pari a 104.040 €
  • HERIT-US INTERACTIVE PLATFORM FOR CULTURAL ACCESS, capofila Palazzo Spinelli per l’Arte e il Restauro, contributo pari a 156.004 €
  • MAREMURO – MEERMAUER – DETMUR, capofila L’altra soc. coop. O.N.L.U.S., contributo pari a 200.000 €

Larga scala:

  • Inclusive Theater(S), capofila ATER Associazione Teatrale Emilia-Romagna, contributo pari a 294.479 €
  • Art BEyond PARTicipation. Towards a better understanding of the entanglements between power, politics, place and publics in arts practice, capofila SANTARCANGELO DEI TEATRI, contributo pari a 1.448.000 €

Buon inizio dei lavori a tutti!

Maggiori informazioni su questo sito.