Nuovo bando a sostegno dei piccoli locali di musica live!

604

È aperto il bando “Co-operation of Small Music Venues”, promosso dalla Commissione europea nell’ambito dell’Azione Preparatoria “Music Moves Europe: Boosting European music diversity and talent” che pone le basi per uno schema di sostegno specifico per il settore musicale post-2020.

Il bando scadrà il 15 novembre 2019 ed è volto a promuovere una distribuzione della musica live sostenibile attraverso la cooperazione tra piccole e medie location musicali per stimolare modelli di collaborazione innovativi e migliorarne il ruolo e l’identità all’interno delle comunità. Il fine è quello di aumentare la capacità dei piccoli locali di mantenersi competitivi in un mercato in veloce mutamento.

Per “piccoli locali musicali” si intendono locali al chiuso con una capacità di ospitare fino a 400 persone e che offrano un programma regolare di performance musicali dal vivo.

Le proposte devono riferirsi ad almeno uno dei due obiettivi specifici:

  1. Cooperazione tra piccoli locali musicali per migliorare le capacità di affrontare le sfide sociali ed economiche
  2. Coinvolgimento in partenariati con autorità locali, regionali o nazionali rilevanti per la creazione di un ambiente favorevole ai piccoli locali musicali al fine di massimizzarne il contributo socio-economico alle comunità locali.

Possono presentare le candidature organizzazioni no-profit, autorità pubbliche e soggetti a scopo di lucro. Il partenariato deve rientrare in uno dei seguenti criteri:

  • partenariato composto da organizzazioni di almeno 2 paesi diversi (Stati membri dell’UE e paesi terzi partecipanti al programma Europa Creativa) che gestiscono piccoli locali musicali
  • partenariato composto da enti pubblici o privati, non necessariamente di diversi paesi, di cui almeno uno che gestisce un locale musicale.

Il bilancio totale stanziato ammonta a 600.000 EUR. Verranno finanziate almeno 13 proposte. Il cofinanziamento massimo sarà di:

  • 70.000 EUR per progetti che comprendono almeno 4 partner di 3 paesi diversi
  • 50.000 EUR per progetti con almeno 3 partner di 2 paesi diversi
  • 30.000 EUR per progetti che comprendono almeno 2 partner o per progetti che comprendono enti dello stesso paese indipendentemente dal loro numero.

Tale cofinanziamento è da intendersi a copertura di al massimo il 90% dei costi totali ammissibili.

Maggiori informazioni su questo sito.