Salute: quali opportunità ha in serbo l’UE per il 2021-2027?

369

Il 30 settembre 2019 si è tenuta l’EU Health Programme High Level Conference a Bruxelles, organizzata dall’Agenzia esecutiva CHAFEA per presentare le priorità di finanziamento per la salute all’interno della programmazione europea 2021-2027.

Innanzitutto, 413 milioni di euro saranno riservati allo Strand “Salute” all’interno del Fondo Sociale Europeo Plus, con un focus sull’invecchiamento sano e attivo e sul miglioramento della qualità della vita sul posto di lavoro.

Il programma Horizon Europe, dedicato alla ricerca e all’innovazione, conterrà il Cluster “Health” nel Pilastro 2 “Sfide globali e competitività industriale europea”. Il Cluster Health ha un budget previsionale di 7,7 miliardi di euro e sarà suddiviso in 6 aree di intervento:

  • Salute durante l’intero ciclo di vita
  • Determinanti sanitari ambientali e sociali
  • Malattie rare e non trasmissibili
  • Malattie infettive
  • Strumenti, tecnologie e soluzioni digitali per la salute e l’assistenza
  • Sistemi di assistenza sanitaria

Horizon Europe prevede inoltre una serie di Missioni, una novità rispetto al presente, ovvero partenariati di ricerca caratterizzati da obiettivi ambiziosi volti alla risoluzione di problematiche urgenti con un impatto sulla vita quotidiana dei cittadini. Tra le missioni in fase di pianificazione strategica figura quella dedicata al cancro.

Il programma, inoltre, dovrebbe includere 44 partenariati per la ricerca che l’UE programma o finanzia in collaborazione con partner provenienti da industria, società civile e fondazioni di finanziamento. Otto di questi partenariati riguardano il settore salute:

  • EU-Africa Global Health Innovative Health Initiative
  • Chemicals Risk Assessment
  • Fostering an ERA for Health research
  • Large-scale innovation and transformation of health systems in a digital and ageing society
  • Personalised Medicine
  • Rare Diseases
  • One Health AMR

Un ambito che avrà importante spazio nelle politiche di finanziamento europee è la digitalizzazione del settore sanitario. A questo proposito, ancora Horizon Europe, all’interno del Cluster Health riserverà ben 1 miliardo di euro solo per lo sviluppo di soluzioni ICT per prevenzione, diagnosi, trattamento e assistenza.

Il programma CEF – Connecting Europe Facility destinerà circa 80 milioni di euro per lo sviluppo e l’interoperabilità dei sistemi di e-health. Anche il futuro Digital Europe prevede di sostenere la creazione e il consolidamento di uno spazio comune europeo per i dati sanitari.

Se sei interessato all’argomento, puoi scaricare i materiali della conferenza e guardare le registrazioni degli interventi sul sito Chafea.