Bando per la mobilità degli operatori giovanili

842

Il bando si prefigge di sostenere la mobilità e gli scambi tra gli operatori giovanili, per promuovere l’acquisizione di nuove capacità e competenze e per arricchire il loro profilo professionale nel settore giovanile.

Il bando agevola la creazione di reti tra le strutture giovanili in Europa per  promuovere tra gli operatori giovanili esperienze di apprendimento transnazionale a lungo termine. In questo modo la misura intende rafforzare, sulle priorità permanenti del programma, le capacità delle strutture coinvolte nel progetto, che beneficeranno dell’esperienza e della nuova prospettiva apportata da un lavoratore giovanile proveniente da un ambiente diverso.

Obiettivi specifici
– Offrire agli operatori giovanili l’opportunità di sperimentare una diversa realtà lavorativa in un altro paese;
– Acquisire una migliore comprensione della dimensione europea del lavoro nel settore giovanile;
– Migliorare le competenze professionali, interculturali e linguistiche degli operatori giovanili;
– Promuovere lo scambio di esperienze e di metodi per quanto riguarda il lavoro nel settore giovanile e l’istruzione non formale in Europa;
– Contribuire a creare partenariati più solidi e di migliore qualità tra le organizzazioni giovanili in tutta Europa;
– Rafforzare la qualità e il ruolo del lavoro nel settore giovanile in Europa.

Attività
I progetti devono prevedere attività di natura non lucrativa correlate al settore della gioventù e dell’istruzione non formale per un massimo di due operatori giovanili.

Le proposte devono essere basate su uno stretto rapporto di collaborazione tra due partner di due diversi Paesi aderenti al programma, di cui almeno uno di uno Stato membro dell’Unione europea, che agiscano rispettivamente come organizzazione d’invio (che provvede a inviare operatori giovanili) da un lato, e organizzazione ospitante degli stessi interessati, dall’altra.

Uno dei due partner assume il ruolo di organismo di coordinamento e si rivolge all’Agenzia esecutiva per tutto il progetto a nome di entrambi.

Nell’ambito del presente invito non può essere presentata più di una proposta da parte del candidato.

Durata: I progetti devono iniziare tra il 1 Novembre 2012 e il 1 Aprile 2013 e avere una durata massima di 12 mesi.

Scadenza: 3 settembre 2012