Trasporti: pubblicato il bando 2013 di Marco Polo

1111

E’ stato pubblicato il bando del programma Marco Polo che ammette azioni in linea con le priorità 2013, cioè relativi a progetti marittimi sostenibili a livello ambientale, a progetti sulla navigazione interna e a progetti ferroviari con carichi in singoli carri.
Con un bilancio complessivo di 450 milioni di euro, il programma mira a raggiungere un cambiamento o un’eliminazione del traffico che è una parte sostanziale del previsto aumento aggregato annuo nel traffico merci su strada a livello internazionale, misurato in tonnellate per chilometro.

Nell’anno 2013 il programma Marco Polo supporterà 5 tipologie di azioni:
1) Azioni di trasferimento modale (trasferire parte di traffico dalle strade alle vie marittime e ferroviarie). Per questa linea di finanziamento il contributo è del 35% dei costi totali ammissibili ed effettivamente sostenuti. I costi delle infrastrutture accessorie sono ammessi fino al 20% del totale dei costi ammissibili.
2) Azioni catalizzatrici (cambiare il modo in cui è condotto il trasporto non stradale di merci in UE). Per questa linea di finanziamento il contributo è del 35% dei costi totali ammissibili ed effettivamente sostenuti. I costi delle infrastrutture accessorie sono ammessi fino al 20% del totale dei costi ammissibili.
3) Autostrade delle azioni marittime (spostare il traffico merci su strada verso combinazioni di trasferimento marittimo). Per questa linea di finanziamento il contributo è del 35% dei costi totali ammissibili ed effettivamente sostenuti. I costi delle infrastrutture accessorie sono ammessi fino al 20% del totale dei costi ammissibili.
4) Azioni per l’eliminazione del traffico. Per questa linea di finanziamento il contributo è del 35% dei costi totali ammissibili ed effettivamente sostenuti. I costi delle infrastrutture accessorie sono ammessi fino al 20% del totale dei costi ammissibili.
5) Azioni di apprendimento comune (migliorare le conoscenze nel settore del trasporto merci e della logistica e promuovere metodi avanzati di cooperazione nel mercato del trasporto merci). Per questa linea di finanziamento il contributo è del 35% dei costi totali ammissibili ed effettivamente sostenuti. L’assistenza finanziaria dell’UE sarà subordinata alla realizzazione vera e propria delle tappe, come previsto nell’allegato I del futuro Grant Agreement.

Possono partecipare tutte le imprese commerciali, sia di proprietà pubblica che privata. I soggetti di diritto pubblico che esercitano un’attività economica, conformemente alla loro legislazione nazionale, hanno diritto a partecipare.

Scadenza per partecipare: 23 agosto 2013

Maggiori informazioni sul sito ufficiale