Partenariati europei nel settore delle politiche giovanili

954

E’ stato pubblicato un nuovo interessante bando a supporto degli enti che operano nel settore delle politiche giovanili.

Il bando sostiene la creazione di partenariati con enti pubblici regionali o locali o altre parti interessate attive nel settore della gioventù a livello europeo allo scopo di sviluppare progetti a lungo termine.

Obiettivi
Il bando ha come obiettivi:
• incoraggiare il coinvolgimento degli enti pubblici a livello regionale o locale o di altre parti interessate che svolgono attività inerenti ai settori della gioventù a livello europeo e dell’istruzione non formale,
• sostenere lo sviluppo delle loro competenze in quanto enti attivi nel campo della gioventù e impegnati a fornire opportunità di istruzione non formale ai giovani e agli operatori giovanili,
• promuovere lo sviluppo di reti sostenibili, lo scambio delle migliori prassi e il riconoscimento dell’istru¬zione non formale.

Temi prioritari
I progetti devono toccare alcune priorità corrispondenti a quelle permanenti e annuali del programma Gioventù che ricordiamo sono:
— partecipazione dei giovani;
— diversità culturale;
— cittadinanza europea;
— coinvolgimento di giovani con minori opportunità;
— sensibilizzazione sui diritti relativi alla cittadinanza dell’UE;
— crescita inclusiva;
— creatività, spirito imprenditoriale e occupabilità;
— comportamenti sani.

Azioni
Le azioni che possono essere cofinanziate sono quelle:
— scambi di giovani a livello transnazionale,
— iniziative per la gioventù a livello nazionale o transnazionale,
— servizio volontario europeo,
— formazione e attività di networking

Candidati
Possono proporsi come candidati un ente pubblico locale o regionale, un’associazione o una rete di enti pubblici regionali e/o locali; una fondazione attiva a livello dell’UE nel settore della gioventù; una società/un’impresa/un ente a scopo di lucro attivi nella responsabilità sociale delle imprese a favore dei giovani.

Il contributo europeo è pari al 50% per un massimo di 100.000 Euro.
Scadenza per la candiadtura è il 5 settembre 2013