Migrazione, integrazione e Fondo Asilo: pubblicati tre nuovi bandi!

2506

Sono stati pubblicati di recente dalla Commissione europea (DG Migration and Home Affairs) tre nuovi bandi nel quadro del Fondo Asilo, migrazione e integrazione (FAMI).

Nel dettaglio, i bandi pubblicati sono i seguenti:

> HOME/2015/AMIF/AG/INTE: questo bando intende sostenere progetti che contribuiscano a favorire l’integrazione degli immigrati negli Stati UE. In particolare il bando promuove progetti transnazionali focalizzati sulle seguenti priorità (una delle due o entrambe)

  • promuovere l’integrazione delle donne immigrate(priorità 1)
  • facilitare l’accesso al mercato del lavoroe l’integrazione sul luogo di lavoro degli immigrati (priorità 2).

Ci si aspetta che i progetti proposti abbiano un impatto/effetto diretto sui cittadini di Paesi terzi attraverso l’attuazione di azioni concrete di integrazione.

Il Partenariato deve essere composto da almeno 4 organismi provenienti da 4 diversi Paesi UE (esclusa la Danimarca), che siano enti pubblici, enti privati non profit, organizzazioni internazionali così come specificato nel bando.

Il Cofinanziamento UE sarà pari al 90% dei costi ammissibili del progetto e sarà compreso tra 350.000 e 650.000 euro.

La durata massima dei progetti può essere di 24 mesi.

Scadenza: 29/02/2016, ore 12.00

La documentazione ufficiale del bando si trova al seguente link

 

> HOME/2015/AMIF/AG/THBX: il secondo bando sostiene la realizzazione di progetti riguardanti la tratta di esseri umani e il rimpatrio delle vittime.

I progetti devono rispondere alle seguenti e priorità previste dal bando:

  • favorire l’integrazione delle vittime della trattanelle società di accoglienza
  • promuovere ilrimpatrio volontario e in sicurezza delle vittime della tratta nei Paesi di origine.

All’interno di queste due priorità chiave, i progetti proposti dovranno poi riguardare almeno una delle seguenti sotto-priorità:

  • identificazione precoce e protezione deibambini vittime della tratta e dei minori non accompagnati a rischio;
  • identificazione e protezione degli adultivittime della tratta a scopo di sfruttamento in settori ad alto rischio, quali agricoltura, pesca, settore dell’edilizia e del tessile, lavoro domestico e industria del sesso.

Nel partenariato devono essere coinvolti almeno 2 organismi (enti pubblici, enti privati non profit e organizzazioni internazionali) provenienti da 2 diversi Paesi UE (esclusa la Danimarca).

Il budget complessivo è di 3 milioni di euro e ciascun progetto potrà essere cofinanziato fino al 90% dei costi ammissibili per un importo compreso tra 50.000 e 200.000 euro.

Scadenza: 16/02/2016

La documentazione ufficiale del bando si trova al seguente link

HOME/2015/AMIF/AG/FRTM: il bando finanzierà un solo progetto a supporto dello sviluppo e armonizzazione di un sistema di monitoraggio efficace dei rimpatri forzati.

Il partenariato deve essere composto da almeno  4 organismi ammissibili di 4 diversi Paesi UE (con esclusione della Danimarca).

Il valore del finanziamento è di massimo 1 milione di euro ed il progetto potrà essere cofinanziato fino al 90% dei costi ammissibili.

Scadenza:11/02/2016

La documentazione ufficiale del bando si trova al seguente link