Bando EaSI: informazione e formazione per le organizzazioni dei lavoratori!

1791

Il programma EaSI per l’occupazione e l’innovazione sociale ha aperto il bando VP/2017/002 a sostegno di misure di informazione e formazione per le organizzazioni dei lavoratori, con scadenza il 15 maggio 2017.

Lo scopo del bando è di rafforzare la capacità delle organizzazioni dei lavoratori di affrontare a livello transnazionale le sfide legate ai cambiamenti nell’occupazione e nel mondo del lavoro, quali: modernizzazione del mercato del lavoro, creazione di posti di lavoro e incontro tra domanda e offerta, qualità del lavoro, anticipazione, preparazione e gestione dei cambiamenti, digitalizzazione dell’economia e della società, transizione verso la green economy, competenze, mobilità professionale nell’UE, migrazione, occupazione giovanile, salute e sicurezza sul lavoro, modernizzazione dei meccanismi di protezione sociale, conciliazione tra vita lavorativa e familiare, parità di genere, anti-discriminazione, invecchiamento attivo.

I progetti dovrebbero anche contribuire alle priorità e attività del dialogo sociale europeo, incluse quelle previste nei programmi di lavoro dei comitati di dialogo settoriale e nella Dichiarazione congiunta del giugno 2016 relativa a “un nuovo inizio per il dialogo sociale” che pone particolare enfasi sul coinvolgimento dei partner sociali nel Semestre europeo e nell’elaborazione delle politiche UE.

Le attività finanziate dal bando includono conferenze, seminari, tavole rotonde, studi, indagini, pubblicazioni, strumenti formativi, programmi di training, creazione di network, sviluppo e scambio di buone pratiche.

I soggetti capofila devono essere parti sociali rappresentanti dei lavoratori a livello europeo, nazionale o regionale con sede in uno Stato membro UE. I partner possono essere stabiliti nei 28 Stati membri o nei Paesi candidati all’UE.

È richiesto il coinvolgimento di un’organizzazione dei lavoratori a livello europeo in qualità di capofila, o alternativamente, in qualità di partner o ente associato. Nel caso in cui essa non compaia come capofila, inoltre, il partenariato dovrà coinvolgere enti da più di uno Stato membro o Paese candidato.

La durata massima dei progetti è di 24 mesi.

Il budget totale disponibile è di 4.500.200 EUR e ciascun progetto finanziato potrà avere un contributo compreso tra 150.000 e 200.000 EUR, a copertura di un massimo del 90% delle spese totali ammissibili.

Maggiori informazioni sul sito del bando.