Bando per organizzazioni interessate a partecipare all’Iniziativa Volontari UE!

1306

L’Iniziativa Volontari dell’Unione per l’aiuto umanitario ha lanciato un bando per l’assistenza tecnica alle organizzazioni di invio di volontari e il rafforzamento delle capacità delle organizzazioni d’accoglienza, che scadrà il 3 luglio 2017.

L’obiettivo è rafforzare le capacità delle organizzazioni di invio e d’accoglienza intenzionate a partecipare all’iniziativa Volontari dell’Unione per l’aiuto umanitario e garantire la conformità alle norme e alle procedure relative ai volontari dell’Unione al fine di richiedere la certificazione necessaria per la mobilitazione dei volontari.

Il bando vuole ottenere il rafforzamento delle capacità di circa 110 organizzazioni di invio e d’accoglienza nei seguenti ambiti: gestione del rischio di catastrofi, preparazione e reazione alle catastrofi, collegamento tra soccorso, riabilitazione e sviluppo (LRRD), rafforzamento del volontariato locale nei paesi terzi, idoneità alla certificazione, capacità di fornire allarmi rapidi alle comunità locali.

I proponenti di progetti di assistenza tecnica devono appartenere a una delle seguenti categorie:

— organizzazioni non governative senza scopo di lucro costituite con sede nell’Unione

— organismi di diritto pubblico a carattere civile

— la Federazione internazionale delle società nazionali della Croce rossa e della Mezzaluna rossa.

Il partenariato deve comprendere enti provenienti da almeno tre paesi partecipanti al programma e appartenenti a una delle categorie menzionate all’articolo 10, paragrafo 3, lettera c), del regolamento.

I proponenti di progetti di rafforzamento delle capacità devono rientrare in una di queste categorie:

— organizzazioni non governative senza scopo di lucro operanti o stabilite in un paese terzo

— organismi di diritto pubblico a carattere civile

— agenzie e organizzazioni internazionali che non possono agire in qualità di coordinatrici e provengono da un paese terzo.

I progetti devono essere realizzati da partenariati a cui partecipano enti provenienti da almeno due paesi partecipanti al programma e da almeno due paesi terzi in cui sono svolte attività e interventi di aiuto umanitario (per specifiche consultare il regolamento del programma).

Le attività ammissibili comprendono: visite di studio/studio esplorativo per rifinire e finalizzare la valutazione delle necessità dell’azione; attività di sviluppo/rafforzamento delle capacità; seminari e workshop; visite di osservazione sul lavoro; gemellaggi e scambio di personale; scambio di conoscenze, apprendimento organizzativo e buone prassi; visite di studio; attività intese a promuovere la creazione di partenariati; attività di assistenza alle organizzazioni ai fini dell’adempimento delle norme umanitarie essenziali (Core Humanitarian Standards); attività di rafforzamento della cooperazione regionale; sviluppo e gestione di opportunità online per volontari.

Ulteriori attività ammissibili per azioni secondarie:

Assistenza tecnica: guida e tutoraggio di personale retribuito delle organizzazioni di invio e di volontari chiave.

Rafforzamento delle capacità: corsi di formazione per formatori/guide/tutor/moltiplicatori di risorse dei paesi terzi; visite di studio fino a tre mesi per personale retribuito o volontari chiave provenienti dai paesi terzi da mobilitare presso organizzazioni proponenti/partner europei.

Rafforzamento delle capacità tecniche per operazioni di aiuto umanitario incentrate su: metodologie di valutazione delle necessità/gestione delle informazioni; gestione del rischio di catastrofi; riduzione del rischio di catastrofi/preparazione alle catastrofi; risposta alle crisi; collegamento tra soccorso, riabilitazione e sviluppo; resilienza e adattamento al cambiamento climatico.

È possibile presentare progetti sia di assistenza tecnica sia di rafforzamento delle capacità nella stessa candidatura.

Il bilancio complessivo destinato al cofinanziamento dei progetti è di 7.607.000 EUR. L’importo di ogni sovvenzione deve essere compreso tra 100.000 EUR e 700.000 EUR. L’Agenzia prevede di finanziare 22 proposte.

Maggiori informazioni su questo sito!