Proprietà intellettuale e pirateria: bando per attività di sensibilizzazione!

1690

Segnaliamo un bando, lanciato dalla Commissione Europea, sul “Sostegno ad attività di sensibilizzazione sul valore della proprietà intellettuale e sui danni causati dalla contraffazione e dalla pirateria”, che scadrà il 25 settembre 2017.

Il bando ha l’obiettivo di aumentare la conoscenza e coinvolgere un pubblico prioritario nella promozione del rispetto della Proprietà Intellettuale (PI), al fine di ridurre gli acquisti di merci contraffatte e l’accesso a contenuti digitali di fonti illegali.

In particolare, la Commissione vuole:

  1. aumentare la conoscenza del valore della PI in quanto strumento di tutela di creatività, innovazione e imprenditorialità, fornendo informazioni concrete e obiettive e aumentando la conoscenza dei danni causati dalle violazioni;
  2. coinvolgere un pubblico prioritario al fine di modificare i comportamenti, ridurre l’attrattiva della contraffazione e della pirateria e/o limitare le possibilità di contraffazione e pirateria.

Le attività di sensibilizzazione devono inserirsi in uno dei seguenti Lotti:

Lotto 1: Sensibilizzare i bambini mediante attività educative destinate alle scuole

Lotto 2: Sensibilizzare la generazione e i cittadini più giovani

Lotto 3: Sensibilizzare i responsabili politici e gli opinionisti attraverso conferenze e forum

Per i Lotti 1 e 2, le attività finanziabili sono, per esempio, attività sui media e social, produzione e divulgazione di materiali audiovisivi, pubblicazioni o comunicazioni elettroniche, organizzazione di eventi, fiere, mostre o attività di formazione, attività ricreativo-informative (dibattiti, programmi per giovani, quiz, video-game o programmi musicali), strumenti, attività e soluzioni basati sul web. Per il Lotto 3, invece, possono svolgersi conferenze internazionali, forum, dibattiti.

Il budget totale per finanziare proposte nel presente bando ammonta a 1.000.000 EUR.

Il contributo da parte dell’EUIPO (Ufficio dell’UE per la Proprietà Intellettuale) non può superare l’80 % del totale dei costi ammissibili e deve essere compreso tra i seguenti importi minimi e massimi:

Lotti 1 e 2: bilancio disponibile 400.000 EUR ciascuno. Contributo per progetto compreso tra 20.000 e 60.000 EUR.

Lotto 3: bilancio disponibile 200.000 EUR. Contributo per progetto compreso tra 15.000 e 40.000 EUR.

Possono partecipare al bando enti pubblici e privati con sede nei 28 Stati membri UE, legalmente istituiti da almeno 2 anni e che non beneficiano di altri fondi EUIPO, per esempio: organizzazioni no profit, associazioni, ONG; enti pubblici a livello locale, regionale o nazionale; fondazioni universitarie; società private.

Maggiori informazioni su questo sito!