UE – Italia: avviate le negoziazioni sui Fondi di Coesione 2021-2027

1116

A Roma, il 2 aprile, si è svolto l’incontro organizzato dalla Rappresentanza di Roma della Commissione europea dal titolo “L’economia italiana vista dall’Europa. Presentazione del Country Report 2019 e dialogo sui Fondi di Coesione 2021-2027” per discutere i dati e le informazioni emerse dal Country Report dell’Italia e le relative future implicazioni.

Il report è stato illustrato da Marco Buti, direttore generale della DG Affari economici e dai colleghi Manuela Geleng e Marc Lemaitre, direttori della DG Occupazione e Politiche Regionali.

L’Italia presenta ancora grandi squilibri economici: il tasso di occupazione è sotto la media europea, sussistono forti disparità regionali causate da una debole amministrazione pubblica e si prevede per il 2019 un’ascesa del debito pubblico al 131.7%.

Parte dell’evento è stata dedicata alla politica di coesione in riferimento al periodo 2021-2027, indicando le priorità d’investimento sottolineate nel report e nell’allegato D, considerato la base per i futuri dialoghi tra l’Italia e la Commissione.

In seguito all’incontro sono state infatti avviate le negoziazioni tra l’Italia e la Commissione per la definizione della programmazione dei fondi della politica di coesione (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e Fondo Sociale Europeo Plus), cercando di raggiungere un accordo Italia-UE.