Istituita la Garanzia europea per l’infanzia!

140

Il Consiglio dell’Unione europea ha adottato una raccomandazione che istituisce la Garanzia europea per l’infanzia per combattere la povertà infantile e l’esclusione sociale dei minori bisognosi in Europa.

L’obiettivo della raccomandazione è garantire l’accesso a servizi fondamentali di buona qualità ai minori di 18 anni che provengono da un contesto migratorio, da situazioni familiari precarie o con problemi di salute mentale.

In questo modo, l’UE intende contribuire alla difesa dei diritti dei minori e alla promozione delle pari opportunità, nonché alla riduzione dell’impatto socioeconomico della pandemia Covid-19.

In particolare, la Garanzia raccomanda agli Stati membri dell’UE di attuare un quadro strategico integrato per garantire ai bambini in difficoltà l’accesso effettivo e gratuito a:

  • educazione e cura della prima infanzia di alta qualità, istruzione e attività scolastiche e almeno un pasto sano al giorno a scuola;
  • assistenza sanitaria di qualità;
  • nutrizione sufficiente e sana, anche attraverso il programma dell’UE «Frutta, verdura e latte nelle scuole»;
  • alloggio adeguato.

Ai fini di una governance, un monitoraggio e una comunicazione efficaci, gli Stati membri dovranno designare un coordinatore nazionale della Garanzia per l’infanzia che monitori efficacemente l’attuazione della raccomandazione.

Inoltre, gli Stati dovranno presentare alla Commissione, entro nove mesi dall’adozione della raccomandazione, un piano d’azione nazionale per attuare la raccomandazione fino al 2030, tenendo conto delle circostanze nazionali, regionali e locali e delle azioni e misure strategiche esistenti a sostegno dei minori bisognosi.

Per maggiori informazioni vai alla raccomandazione.