FEAMPA 2021-2027: il primo bando è a tema sicurezza e sorveglianza marittima

645

È stato pubblicato il primo bando finanziato dal Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura (FEAMPA) per il periodo 2021-2027 a tema sicurezza e sorveglianza marittima. La call è gestita dall’Agenzia esecutiva europea per il clima, le infrastrutture e l’ambiente (CINEA) e prevede un budget complessivo di 2.437.500 euro, aumentabile fino a un massimo del 20%.

Il bando mira a rafforzare la cooperazione tra le autorità marittime pubbliche e a favorire l’adozione del CISE (Common Information Sharing Environment) per il settore marittimo dell’UE, in vista della sua piena operatività post 2023.

In questo contesto, verranno finanziate attività volte allo sviluppo di almeno due servizi di allerta per i rischi e gli incidenti in fase pre-operativa, che utilizzino il CISE per lo scambio di informazioni. L’obiettivo è permettere alle autorità marittime di un determinato settore di integrare e completare, in modo efficiente e tempestivo, le informazioni relative alla sorveglianza marittima già in loro possesso con quelle raccolte da autorità marittime di un altro settore.

In particolare, il bando sosterrà progetti che intraprendono le seguenti attività:

  • Analisi dei casi d’Uso selezionati;
  • Adattamento delle procedure operative e aggiornamento dei sistemi legacy coinvolti per automatizzare l’uso delle nuove informazioni disponibili e definizione dei relativi indicatori chiave di performance (Key Performance Indicators);
  • Progettazione, sviluppo e funzionamento degli adattatori CISE necessari per fornire ed utilizzare le informazioni condivise attraverso i servizi;
  • Firma dell’accordo di cooperazione CISE, che permette lo scambio di informazioni;
  • Distribuzione e funzionamento dei servizi pre-operativi per 6 mesi. Valutazione ex-post e analisi riferendo sui risultati;
  • Organizzazione ed esecuzione di un evento dimostrativo per la comunità CISE.

Inoltre, i candidati dovrebbero includere la seguente attività complementare a sostegno delle attività sopra elencate:

  • Istituzione di un comitato direttivo per assicurare la direzione strategica generale del progetto. Il comitato direttivo dovrebbe comprendere i rappresentanti dei settori marittimi pertinenti e i beneficiari coinvolti.

Il bando prevede di finanziare un progetto, di durata compresa tra 24 e i 30 mesi, con una sovvenzione compresa tra 2.000.000 e 2.437.500 euro. Il cofinanziamento potrà coprire l’85% dei costi totali ammissibili.

Possono presentare proposte le autorità pubbliche a livello nazionale, regionale o locale stabilite in uno Stato membro dell’UE e organizzate in un consorzio di almeno sei beneficiari di diversi paesi ammissibili. Inoltre, il consorzio deve rappresentare almeno tre dei sette settori identificati nel modello CISE.

Il bando scade il 18 Gennaio 2022.

Leggi i dettagli.