Innovation Fund: finanziati nuovi progetti per la dimostrazione di tecnologie energetiche pulite!

259

Nell’ambito dell’Innovation Fund, l’UE ha approvato 47 nuovi progetti per la dimostrazione di tecnologie energetiche pulite, che sosterranno la ripresa verde dell’Europa e la transizione a un’economia a zero emissioni entro il 2050.

In particolare, nel 2020 la Commissione ha lanciato due call per sostenere lo sviluppo di tecnologie e prodotti innovativi sulle energie rinnovabili, l’industria ad alta intensità energetica e la cattura, l’utilizzo e lo stoccaggio di carbonio.

La 1° call, dedicata a progetti su larga scala, ha ricevuto 311 domande per una richiesta complessiva di 21,7 miliardi di euro.

La 2° call, dedicata a progetti su piccola scala, ha ricevuto 232 domande per un totale di oltre 1 miliardo di euro. Rispetto alla prima call, quest’ultima ha visto una maggiore partecipazione italiana con 50 domande presentate.

Tra i fondi messi a disposizione dall’Innovation Fund, 118 milioni di euro saranno destinati a 32 progetti su piccola scala per decarbonizzare diversi segmenti dell’industria e dell’energia in Europa.

Inoltre, 15 progetti su larga scala beneficeranno di assistenza di 4,4 milioni di euro durante la fase di sviluppo dei progetti.

Il sostegno sarà fornito come assistenza tecnica su misura dalla Banca europea per gli investimenti (BEI) e mira a far progredire la maturità finanziaria o tecnica dei progetti, in vista di una potenziale ripresentazione nell’ambito dei futuri bandi dell’Innovation Fund.

Le sovvenzioni e i servizi di assistenza tecnica dovrebbero essere concessi entro il quarto trimestre del 2021.

Visto il successo delle call precedenti, l’Innovation Fund lancerà nuovi bandi nel 2021, previsti per:

  • 26 ottobre 2021 per progetti su larga scala
  • Marzo 2022 per progetti su piccola scala

Maggiori informazioni sul sito della Commissione europea.