Capitali Europee della Cultura 2022: quest’anno ne avremo tre

5687

In seguito allo stop dello scorso anno causato dalla pandemia da Covid-19, saranno tre le città che, a partire dal 1 gennaio 2022, andranno a ricoprire il ruolo di Capitali della Cultura Europee 2022: Esch-sur-Alzette (Lussemburgo), Kaunas (Lituania) e Novi Sad (Serbia).

L’iniziativa “Capitale Europea della Cultura”, avviata per la prima volta nel 1985 e ormai divenuta una delle iniziative culturali di spicco dell’Unione, mira a mettere in evidenza la ricchezza e la diversità culturale europea, celebrando al tempo stesso le caratteristiche comuni e accrescendo il senso di appartenenza dei cittadini europei.

Le città europee, che ogni anno possono fregiarsi di tale riconoscimento, ottengono un’opportunità unica per promuovere la partecipazione e il coinvolgimento attivo degli abitanti della città e contribuiscono allo sviluppo a lungo termine in termini non solo culturali, ma anche sociali ed economici delle città stesse.

Detenere il titolo di Capitale Europea della Cultura offre alle città la possibilità di mettersi in mostra, promuovendo il turismo sostenibile e ripensando il proprio sviluppo attraverso la cultura.