Sostegno a scienziati e ingegneri dell’Ucraina: la Commissione modifica il programma di lavoro Euratom

113

La Commissione ha adottato la modifica del Programma di lavoro Euratom per la ricerca e la formazione 2021-2022.

Il programma Euratom è complementare a Horizon Europe e utilizza gli stessi strumenti e le stesse regole di partecipazione. Il fine del programma è quello di porre l’accento sul miglioramento continuo della sicurezza nucleare, della protezione e della radioprotezione.

Grazie alla modifica del programma di lavoro, Euratom include ora due nuove azioni a sostegno dei ricercatori ucraini e di quelli sfollati a causa della guerra.

Sarà disponibile un finanziamento aggiuntivo di 2,5 milioni di euro per il consorzio EUROfusion con l’obbiettivo di offrire un sostegno specifico agli scienziati e agli ingegneri ucraini che si occupano di fusione, nonché per acquistare attrezzature e hardware.

Inoltre, sarà avviata una nuova azione di innovazione (IA), del valore di 10 milioni di euro di contributo UE, per migliorare la sicurezza della fornitura di combustibile nucleare per 35 reattori energetici acqua-acqua di progettazione russa, i cosiddetti VVER, attualmente in funzione sia nell’UE che in Ucraina. La nuova Azione per l’innovazione dovrebbe attirare tutti i soggetti interessati dell’UE e dell’Ucraina, come le utility nucleari, le autorità di regolamentazione, l’industria e il settore accademico, con l’obiettivo di diversificare l’approvvigionamento di combustibile nucleare in Europa. L’invito a presentare proposte per l’azione di innovazione sarà pubblicato a breve sul portale Funding and Tenders.

Per ulteriori dettagli vai a questo link.