Diario di viaggio: InEuropa al Global Action Plan Ireland!

217

L’esperienza di InEuropa presso il Global Action Plan Ireland a Dublino sta volgendo al termine e ancora una volta si torna a casa con un prezioso bagaglio di conoscenze, relazioni e spunti che cercheremo di sfruttare al meglio per i nostri futuri progetti volti al cambiamento dei comportamenti ambientali e all’educazione alla sostenibilità.

In questa settimana di job shadowing sostenuta dal progetto SUPER, GAP Ireland ci ha coinvolti direttamente in una serie di programmi svolti a livello locale per la promozione della sostenibilità, la sensibilizzazione sull’importanza della biodiversità, la cura dell’ambiente e la costruzione di un senso di comunità in una delle zone storicamente più svantaggiate dell’Irlanda, Ballymun, un quartiere periferico a nord di Dublino.

Il primo giorno siamo state accolte tra i preparativi per la cerimonia di premiazione nazionale del programma Water Explorer che vede le classi di diverse scuole irlandesi competere per la nomina di migliore squadra di Esploratori dell’Acqua. Il programma, finanziato da HSBC Bank, coinvolge anche InEuropa sul territorio italiano e ha l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti sull’importanza dell’acqua nella propria comunità e nel mondo.

20180521_13322220180521_09194120180521_100649Siamo state coinvolte in una giornata di attività al Poppintree Park con due classi di una scuola primaria femminile di Ballymun, organizzata da GAP Ireland in occasione della Settimana nazionale della Biodiversità. Assieme ai facilitatori abbiamo assistito ai workshop nel parco, in cui le studentesse hanno esplorato il mondo degli insetti, degli uccelli e degli alberi e hanno potuto scoprire come tutte le specie presenti anche in un piccolo parco pubblico siano tra loro in stretta relazione e abbiano ciascuna un ruolo imprescindibile per il corretto funzionamento dell’ecosistema.

20180522_12302320180522_123352img_20180522_124703Un’altra iniziativa a cui abbiamo partecipato è quella del Green Living & Sustainability Community Garden (GLAS), un orto biologico nato a Ballymun per indirizzare diversi target disagiati del quartiere in un luogo in cui si potessero sviluppare competenze sull’agricoltura biologica e imparare l’importanza di un’alimentazione sana e prodotta localmente e il valore aggiunto di stare all’aria aperta e di prendersi cura a livello comunitario di un luogo altrimenti abbandonato al degrado. Assieme a giovani NEET e a persone con diverse disabilità, abbiamo contribuito a mandare avanti il Community Garden per una mattinata di lavoro fisicamente intenso ma mentalmente rigenerante!

img-20180524-wa001720180524_11134120180524_111331img-20180524-wa0021Il GAP Ireland riserva tanti altri programmi interessanti come il Park Stewardship programme, un progetto rivolto alle scuole per promuovere la conoscenza e la protezione della biodiversità nei parchi e Beautiful Spaces, una competizione per la rigenerazione di piccoli spazi pubblici o privati attraverso la coltivazione di specie native, lavori artistici e qualunque altro genere di espressione creativa che possa contribuire ad abbellire e rendere più fruibili e sostenibili gli spazi di Ballymun. Attraverso il programma WWGS – Worldwise Global Schools, inoltre, il GAP promuove l’integrazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDGs) nel programma educativo delle scuole attraverso attività non formali che aiutano insegnanti e studenti a comprendere le dinamiche di interdipendenza che legano il mondo in cui viviamo e a capire come si pratica uno sviluppo sostenibile a partire dalla nostra comunità per essere veri cittadini globali.

20180524_133812img_20180524_140719Il Global Action Plan Ireland sta facendo un lavoro importantissimo per il quartiere da quando, agli inizi degli anni 2000, le case popolari che lo caratterizzavano e che concentravano gravi problematiche sociali, sono state abbattute per dare il via alla rigenerazione socioeconomica e ambientale.

Ringraziamo lo staff per la grande ospitalità e la disponibilità a confrontarsi e a condividere le proprie strategie e i progetti con noi. Ci sarà sicuramente occasione di sviluppare insieme iniziative per promuovere la transizione verso società più eque, sostenibili e partecipative!