Youth work e educazione non formale: due nuove pubblicazioni

2519

Per chi si occupa di educazione non formale e youth work ecco due interessanti pubblicazioni della Commissione Europea – DG Istruzione e Cultura su esempi concreti di progetti, iniziative e strumenti legati all’educazione non formale e al lavoro giovanile come metodi per valorizzare il potenziale creativo, imprenditoriale e umano dei giovani. Si intitolano “Youth work and non formal learning in Europe’s landscape” e “Unleashing young people’s creativity and innovation” e sono disponibili sulla libreria online dell’Agenzia Nazionale Giovani.

“Youth work and non formal learning in Europe’s landscape” nasce per stimolare il dibattito sul lavoro con i giovani e l’educazione non formale nell’ambito più ampio dell’educazione, a partire da esempi e best practices. Illustra come lo youth work sia entrato a far parte delle politiche europee e quali siano le strategie di inclusione previste nei programmi europei, la capacità di empowerment e di accrescere l’interculturalità e la cittadinanza democratica dei giovani attraverso l’apprendimento non formale e l’entrepreneurial learning, portando diversi esempi concreti e rimandando a strumenti online.

“Unleashing young people’s creativity and innovation” è una brochure che descrive iniziative, pratiche e strumenti, inclusi i progetti Europei, che mostrano come lo youth work e l’apprendimento non formale accrescano la creatività dei giovani e l’innovazione. Si evidenziano programmi che migliorano l’occupabilità e l’imprenditorialità dei giovani, metodi e approcci per stimolare la creatività, moduli di formazione per youth workers su questioni e gruppi specifici come migranti e detenuti, esempi di partenariati tra ricercatori, educatori formali, youth workers e datori di lavoro per elaborare un migliore riconoscimento dell’educazione non formale.