Trasporti sostenibili, economia e salute: inizia la Settimana Europea della Mobilità

1216

Domani, 16 settembre, inizia la Settimana Europea della Mobilità 2016 che, fino al 22 settembre, celebrerà la mobilità sostenibile con tanti eventi in Europa volti a mostrare le soluzioni di mobilità alternativa per tutti. Inoltre, la Settimana offre spunti di riflessione sulle difficoltà che le città devono affrontare per riuscire a produrre cambiamenti nei comportamenti e nelle abitudini legate ai trasporti.

Il tema di questa edizione porta il titolo di “Mobilità intelligente e sostenibile – un investimento per l’Europa”, evidenziando lo stretto legame tra trasporti ed economia. Una mobilità sostenibile va infatti a beneficio di tutti, dal pubblico al privato, dalla società al singolo individuo. La pianificazione intelligente e l’uso dei trasporti pubblici rappresenta una grande fonte di risparmio economico per le Pubbliche Amministrazioni e per i cittadini e un importante mezzo per sostenere la crescita economica locale.

Un maggiore impiego di risorse pubbliche per migliorare il sistema dei trasporti, puntando sui servizi pubblici, condivisi e più ecosostenibili, è in grado, oltre che di rendere più sicure e vivibili le aree urbane, anche di supportare e far crescere l’occupazione e il complessivo sistema economico locale. Le zone interdette al traffico motorizzato rilevano spesso un sensibile aumento delle attività commerciali e a una vivibilità maggiore. E chiaramente, spostarsi a piedi o in bicicletta ha effetti benefici in termini di stili di vita più sani e maggiore produttività nelle attività lavorative e scolastiche.

In Italia, il Ministero dell’Ambiente aderisce alla Settimana Europea della Mobilità, coordinando le iniziative e gli eventi attuati da Comuni e associazioni e promuovendo la partecipazione attiva dei cittadini e specifiche azioni a carattere nazionale.

Per maggiori informazioni e per conoscere le iniziative della Settimana Europea della Mobilità e i Comuni aderenti visitare il visitare il sito.