Erasmus+ crescerà: annunciati maggiori fondi post-2020!

957

Il Parlamento Europeo, in una Risoluzione sul futuro del programma Erasmus+ adottata il 14 settembre, ha annunciato l’intenzione di ampliare e rinforzare l’impegno dell’UE nel programma Erasmus+ dopo il 2020.

Il programma deve ambire ad aumentare la sua capacità di raggiungere nuovi target e a sfruttare al massimo il suo grande potenziale. Per fare questo, il Parlamento prevede un incremento delle risorse finanziarie messe a disposizione e un utilizzo più strategico dei fondi.

Oltre all’aumento di budget previsto per il post-2020, nuove risorse potranno essere smobilitate e fatte confluire verso il programma da altri fondi europei regionali e sociali.

Durante il dibattito, gli Europarlamentari hanno infatti evidenziato il rischio che numerosi progetti di qualità vengano rigettati per mancanza di fondi. Essi inoltre si sono opposti alla proposta di utilizzare il budget di Erasmus+ per altre iniziative come il Corpo Europeo di Solidarietà.

La Risoluzione pone un forte accento anche sulla promozione dell’apprendimento permanente, la mobilità professionale degli apprendisti e l’educazione informale. Inoltre, si raccomandano maggiori sforzi da parte degli Stati membri per garantire un facile riconoscimento dei crediti ECTS ottenuti durante le mobilità Erasmus e la necessità di modernizzare, rendere accessibile e più digitalizzata l’istruzione e la formazione professionale.

Il Parlamento si impegna infine a sostenere un accordo post-Brexit per garantire la continuità della mobilità di studenti e insegnanti tra l’UE e il Regno Unito.

Maggiori informazioni su questo sito!