Horizon 2020: ecco i possibili bandi 2018-2020 per Società inclusive, innovative e riflessive!

2614

Nell’ambito del programma Horizon 2020 è stato pre-pubblicato il programma di lavoro 2018 – 2020 relativo alla Sfida Sociale 6 “Società inclusive, innovative e riflessive”. Questo documento è stato reso disponibile per dare una panoramica di quali potranno essere le principali opportunità per il 2018-2020 a carattere indicativo, senza costituire però un documento vincolante e legalmente valido per la Commissione Europea, in quanto il workprogramme ufficiale deve ancora essere adottato.

L’obiettivo del workprogramme 2018-2020 è di affrontare i problemi e le sfide poste dalla migrazione, dalla quarta rivoluzione industriale e dalle questioni di governance, ricercando elementi scientifici di valutazione su questi fenomeni e formulando opzioni politiche o soluzioni concrete per aiutare ad affrontare questi quesiti complessi e informare i cittadini in modo oggettivo.

Il programma è strutturato in 3 call che racchiudono bandi su 35 diversi topic di ricerca:

  • Call MIGRAZIONE (H2020-SC6-MIGRATION-2018-2019-2020)

La call mira a produrre raccomandazioni per la gestione globale ed europea della migrazione e soluzioni innovative (anche digitali) per l’integrazione efficace dei migranti nelle società ospitanti in Europa. Promuove il miglioramento della protezione internazionale dei rifugiati, della gestione degli spostamenti forzati di massa e dell’integrazione culturale – specialmente nei contesti urbani – oltre che una migliore conoscenza degli effetti della migrazione sui sistemi sociali e sul mercato del lavoro. Promuove inoltre un’informazione esatta sulla migrazione e la regolamentazione dei cittadini di Paesi terzi, coinvolgendo migranti in prima persona e includendo la dimensione di genere.

  • Call TRASFORMAZIONI SOCIOECONOMICHE E CULTURALI NEL CONTESTO DELLA QUARTA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE (H2020-SC6-TRANSFORMATIONS-2018-2019-2020)

L’obiettivo della call è di affrontare le sfide legate alle origini e agli effetti socioeconomici e culturali della quarta rivoluzione industriale in Europa nel contesto della globalizzazione e digitalizzazione e proporre alternative di policy per mitigare o sostenere queste trasformazioni al fine di promuovere la diversità delle culture e dei legami sociali e i benefici derivanti da tale rivoluzione. La call favorisce la prosperità sostenibile ed equa attraverso l’innovazione sociale, culturale e tecnologica, la valutazione scientifica, la co-creazione e le soluzioni dal basso. Inoltre, la call sosterrà anche le attività e gli obiettivi del 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

  • Call GOVERNANCE PER IL FUTURO (H2020-SC6-GOVERNANCE-2018-2019-2020)

La call affronta i fondamenti stessi della governance e della democrazia sostenendo la raccolta di nuovi dati e lo sviluppo di opzioni di policy in ambito istituzionale e costituzionale, come diritti sociali, fiducia, cittadinanza, open innovation, sicurezza e difesa, democrazia digitale, fornitura di servizi pubblici, la governance del mercato unico digitale e l’infrastruttura cloud per la pubblica amministrazione in Europa. Inoltre, la call promuove società inclusive e riflessive per assorbire la polarizzazione e la radicalizzazione, oltre che l’estremismo violento in Medio Oriente, Nord Africa e nei Balcani.

Le scadenze indicative ricorrono a marzo 2018 e marzo 2019.

Il budget totale indicativo messo a disposizione delle call si aggira attorno a 172 milioni di EUR per il 2018, 183 milioni di EUR per il 2019 e 195 milioni di EUR per il 2020.

Per approfondire i topic di ricerca consultare il Workprogramme 2018-2020 a questo link!