Nuovo bando DG REGIO per migliorare l’amministrazione transfrontaliera

157

L’Association of European Border Regions (AEBR) ha aperto il quarto e ultimo bando per la presentazione di proposte nell’ambito dell’iniziativa b-solutions, che offre opportunità a enti pubblici e alle strutture transfrontaliere di trovare soluzioni agli ostacoli legali o amministrativi che impediscono la cooperazione transfrontaliera.

L’iniziativa pilota b-solutions è promossa dalla DG REGIO della Commissione europea e offre supporto tecnico specializzato alle organizzazioni attraverso l’elaborazione di piani d’azione mirati per risolvere quei casi in cui le interazioni oltre confine sono rese difficili nella pratica quotidiana a causa di procedure amministrative sovrapposte, disposizioni nazionali non armonizzate, mancanza di competenza giuridica o, ancora, a causa della scarsa considerazione delle specificità dell’interazione transfrontaliera nella normativa europea, nazionale o regionale applicabile.

Inoltre, b-solutions definisce una metodologia che potrebbe diventare uno strumento utile per gli stakeholder desiderosi di partecipare ai prossimi programmi Interreg 2021-2027, in cui affrontare questioni legali sarà centrale.

Le proposte dovrebbero fornire soluzioni tangibili, durevoli, efficaci e, possibilmente, replicabili, che consentono di definire l’ostacolo in modo chiaro e sistematico, nonché di individuare una possibile soluzione delineando il quadro giuridico da cui partire.

I casi oggetto di supporto in questo bando devono concentrarsi su una delle seguenti aree tematiche:

  • occupazione
  • salute
  • trasporti
  • multilinguismo
  • cooperazione istituzionale
  • servizi di informazione
  • eGovernment
  • prove e dati.

Possono partecipare al bando:

  • enti pubblici e public-equivalent (nazionali, regionali, locali) il cui territorio sia limitato da un confine nazionale
  • enti transfrontalieri dotati di personalità giuridica (non necessariamente pubblici), come Gruppi Europei di Cooperazione Territoriale (GECT), Euroregioni, Eurodistretti, Eurocittà e strutture transfrontaliere simili

con sede negli Stati membri dell’UE, paesi EFTA e Regno Unito.

La scadenza per inviare le candidature è fissata all’11 marzo 2021.

Vai alla pagina del bando.