Impatto della pandemia sul lavoro: un’analisi di genere

200

Secondo l’indagine Share (Survey on Health Agenda and Retirement in Europe) sono le donne a essere state maggiormente colpite dalla pandemia COVID-19 e dalle relative misure di contenimento, con impatti socioeconomici in diversi ambiti della loro vita e attività lavorativa.

In particolare, Share analizza l’impatto sociale ed economico del COVID-19 attraverso un’indagine trasversale sulla vita di circa 143.000 ultracinquantenni in Europa.

Innanzitutto, le lavoratrici over 50 risultano essere maggiormente coinvolte in lavori a rischio di contagio, siano essi considerati essenziali o non essenziali. Per alcune occupazioni rischiose le donne rappresentano più del 90% della forza lavoro.

Dall’analisi emerge comunque che le lavoratrici donne, indipendentemente dalla professione più o meno rischiosa, hanno più probabilità di perdere il posto di lavoro. L’indagine mostra che il rischio di interruzioni nell’attività lavorativa per le donne è del 3,7% in più rispetto agli uomini, con una più alta probabilità di interruzioni che superano le 8 settimane.

Per favorire la permanenza delle donne sul luogo di lavoro è necessario accrescere il livello di sicurezza e la qualità del lavoro delle occupazioni dove le donne sono più impegnate, con formazioni mirate dove possibile.

Inoltre, l’indagine Share ha valutato l’effetto delle politiche di contenimento sull’accesso alle cure sanitarie, l’erogazione di aiuti alla persona e l’assistenza agli anziani. Le analisi sostengono che le donne hanno una maggiore probabilità di avere difficoltà nel ricevere aiuto e cura rispetto agli uomini pur offrendo tipicamente più assistenza all’interno della famiglia.

Per far fronte a questo problema si dovrebbe rendere più equa la suddivisione dei ruoli per le attività di cura dei familiari e aumentare l’offerta di figure professionali che forniscono assistenza agli anziani.

La risposta dovrebbe essere in politiche e pratiche permanenti che disegnino un nuovo sistema di welfare oltre il periodo della pandemia.

Leggi maggiori dettagli.