PNRR: pubblicati due nuovi bandi su progetti di ricerca in materia di idrogeno

422

Sul sito del Ministero della Transizione ecologica (MiTE) sono stati pubblicati due nuovi bandi da 50 milioni di euro complessivi per progetti di ricerca e sviluppo in materia di idrogeno.

Nello specifico:

Il primo bando (Tipo A) è finalizzato alla selezione e al successivo finanziamento di proposte progettuali inerenti ad attività di ricerca fondamentale sui seguenti temi:

  • produzione di idrogeno clean e green;
  • tecnologie innovative per lo stoccaggio e il trasporto dell’idrogeno e la sua trasformazione in derivati ed e-fuels;
  • celle a combustibile per applicazioni stazionarie e di mobilità.

Possono partecipare al bando enti di ricerca e università, anche congiuntamente tra loro o con imprese che esercitano attività dirette alla produzione di beni e/o di sevizi.

I progetti devono prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a 2 milioni di euro e non superiori a 4 milioni di euro.

La durata dei progetti deve essere non inferiore a 12 mesi.

La dotazione finanziaria è di 20 milioni di euro, di cui il 40% rivolto a progetti da realizzarsi nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

La scadenza per presentare domande è il 9 maggio 2022.

 

Il secondo bando (Tipo B) finanzierà invece proposte progettuali inerenti ad attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale sui seguenti temi:

  • produzione di idrogeno clean e green;
  • tecnologie innovative per lo stoccaggio e il trasporto dell’idrogeno e la sua trasformazione in derivati ed e-fuels;
  • celle a combustibile per applicazioni stazionarie e di mobilità;
  • sistemi intelligenti di gestione integrata per migliorare la resilienza e l’affidabilità delle infrastrutture intelligenti basate sull’idrogeno.

I progetti devono prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a 2 milioni di euro e non superiori a 4 milioni di euro.

La durata dei progetti deve essere non inferiore a 12 mesi.

Possono partecipare al bando imprese che esercitano attività dirette alla produzione di beni e/o di sevizi, congiuntamente tra loro o con organismi di ricerca.

La dotazione finanziaria è di 30 milioni di euro, di cui il 40% rivolto a progetti da realizzarsi nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia

Anche in questo caso la scadenza per presentare domande è il 9 maggio 2022.