ERASMUS+ : bando sulla coperazione con la societa’civile

1217

All’interno di Erasmus+ la Commissione Europea ha pubblicato l’invito a presentare proposte per il finanziamento di iniziative di cooperazione con la società civile in ambito di istruzione-formazione e giovani. Lo scopo è quello di rafforzare la cooperazione europea e lo scambio di buone prassi in linea con le finalità della strategia Europa 2020.

Il presente invito contempla due tipologie di azioni:

LOTTO 1 – Cooperazione con la società civile: istruzione e formazione
Obiettivi
-promozione dell’acquisizione di competenze di base
-prevenzione dell’abbandono scolastico
-sviluppo di sistemi di qualità nell’istruzione e nella formazione professionale  attraverso la modernizzazione di sistemi e promozione, la creazione di partenariati tra operatori della formazione e le parti sociali, l’incentivo a dibattiti in materia di investimenti efficienti e sostenibili.

Azioni
Le attività previste possono essere svolte a livello europeo, nazionale o regionale e sono favorite azioni in sinergia con altre fonti di finanziamento. E’ previsto il finanziamento di azioni quali scambi e diffusione di buone pratiche, sviluppo di reti e partenariati, studio e analisi delle politiche dei paesi UE, campagne di sensibilizzazione e informazione.

Contributo finanziario
La dotazione finanziaria complessiva è di 2.000.000 euro: per  organizzazioni non governative europee (ENGOs) 125 000 euro annuali , per reti a livello UE 200 000 euro annuali.
Il cofinanziamento massimo copre fino al 75% dei costi totali ammissibili

 
LOTTO 2: Cooperazione con la società civile: gioventù
Le organizzazioni possono presentare una la domanda per una sola azione.
Obiettivi
-promozione dell’occupabilità dei giovani, in particolare attraverso l’istruzione non formale
-partecipazione giovanile ai processi decisionali
-promozione dell’ apprendimento interculturale dei giovani
-supporto all’inclusione di giovani con minori opportunità

Azioni
Le attività finanziate consistono in programmi di apprendimento e formazione non formali, attività di miglioramento della qualità del lavoro giovanile, promozione della partecipazione dei giovani alla vita democratica e alle politiche giovanili attraverso seminari, incontri, attività e strumenti di comunicazione/media su tematiche relative ai giovani.

Contributo finanziario
La dotazione finanziaria complessiva è di 3.800.000 euro. La sovvenzione annuale massima per entrambe le categorie di enti è di 50 000 euro.
Il cofinanziamento massimo copre fino all’80% dei costi totali ammissibili
Beneficiari:
Il presente invito è aperto a due categorie di enti:

Categoria 1: organizzazioni non governative europee (ENGOs) nel campo dell’istruzione e della formazione (lotto 1) o nel settore della gioventù (lotto 2)

Categoria 2: reti a livello UE nel campo dell’istruzione e della formazione (lotto 1) o nel settore della gioventù.(lotto 2)

Gli enti devono far parte di uno dei seguenti paesi: Stati membri UE, Stati EFTA, Paesi che beneficiano di una strategia di preadesione (ex Repubblica jugoslava di Macedonia e Turchia)

Scadenza: 17 marzo 2014