Uscito il primo bando Interreg V-A Italia-Austria!

2185

Si è aperto ieri, 14 marzo, il primo bando del Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V-A Italia-Austria per il periodo di programmazione 2014-2020, che metterà a disposizione 30 milioni di euro di fondi FESR per promuovere lo sviluppo equilibrato e sostenibile e l’integrazione armoniosa nell’area di confine tra Italia e Austria, al fine di contribuire all’implementazione della strategia Europa2020.

Questo bando si concentrerà su tre dei quattro assi tematici del programma:

Asse 1 Ricerca e Innovazione
Priorità di investimento 1a
Obiettivo specifico 1: Rafforzamento delle capacità per la ricerca e l’innovazione nei settori chiave delle economie regionali, attraverso la collaborazione transfrontaliera degli enti di ricerca.

Priorità di investimento 1b
Obiettivo specifico 2: Promozione degli investimenti in R&I attraverso il rafforzamento della cooperazione transfrontaliera tra imprese e istituti di ricerca
Obiettivo specifico 3: Miglioramento della base di innovazione per le imprese nell’area di programma

Asse 2 Natura e Cultura
Priorità di investimento 6c
Obiettivo specifico 4: Tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale

Asse 3 Istituzioni
Priorità di investimento 11CTE
Obiettivo specifico 5: Rafforzamento della collaborazione istituzionale transfrontaliera in ambiti centrali dell’area di programma

Per quanto riguarda l’Italia, l’area di cooperazione comprende le seguenti zone NUTS III transfrontaliere: Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige;
Regione Veneto: Provincia di Belluno, Treviso e Vicenza;
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia: Provincia di Udine, Gorizia, Pordenone e Trieste.

I fondi sono così ripartiti:
10.500.000 Euro per l’Asse 1
11.000.000 Euro per l’Asse 2
8.500.000 Euro per l’Asse 3

La dotazione finanziaria per ciascuna proposta progettuale è compresa tra 100.000 e 1 milione di Euro di fondi FESR a copertura dell’85% del totale dei costi ammessi al finanziamento.

Il primo avviso si chiude il 6 giugno 2016 alle ore 17. 

Ulteriori informazioni, il testo del primo avviso e tutti i documenti necessari sono disponibili sul Sito.