Bando Europa Creativa: traduzioni letterarie

1883

Il Programma Europa Creativa – Sottoprogramma Cultura ha lanciato da poco il bando EACEA 13/2016 a sostegno di progetti di traduzione letteraria con scadenza il 27 aprile 2016.

L’obiettivo della call è di sostenere la diversità linguistica e culturale nell’Unione e negli altri Paesi partecipanti al Sottoprogramma Cultura, promuovendo la circolazione transnazionale di opere letterarie di qualità e favorendo l’accesso a queste opere sia all’interno sia all’esterno dell’UE in modo da raggiungere nuovi audiences.

Le priorità perseguite attraverso il bando sono:

sostenere la circolazione della letteratura europea assicurandone la più ampia accessibilità possibile;

promuovere la letteratura europea includendo un uso appropriato della tecnologia digitale in fase di distribuzione e di promozione delle opere;

incoraggiare la traduzione e la promozione di letteratura europea di alta qualità nel lungo periodo;

favorire la traduzione dalle lingue meno comuni all’inglese, tedesco, francese e spagnolo (castigliano) in modo da produrre una maggiore circolazione dei lavori;

rafforzare la traduzione di opere appartenenti a generi letterari sottorappresentati come quelle destinate a un pubblico giovane (bambini, adolescenti e giovani adulti), fumetti e graphic novels, short stories e poesia;

incoraggiare la traduzione e promozione di opere che hanno vinto il Premio letterario dell’Unione Europea.

L’area geografica coinvolta nella call include: i 28 Stati membri UE; Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Repubblica di Macedonia, Serbia e Turchia; Islanda e Norvegia; Georgia, Moldavia e Ucraina.

Il budget stanziato per questa call per l’anno 2016 è di 3.054.000 euro.

Gli enti beneficiari sono editori e case editrici legalmente istituiti in uno dei Paesi partecipanti e attivi da almeno 2 anni dalla scadenza del bando. Ciascun progetto può avere una durata massima di 2 anni e richiedere al massimo 100.000 euro di contributo, pari al 50% dei costi totali ammissibili. I progetti devono trattare la traduzione e promozione di un pacchetto di opere di fiction (da 3 a 10) da e verso le lingue ammissibili.

Le candidature dovranno pervenire in formato elettronico entro le 12.00 del 27 aprile 2016.

Le informazioni relative alla procedura di application sono disponibili al sito:

https://eacea.ec.europa.eu/creative-europe/funding/support-literary-translation-projects-2016_en

Per tutti i dettagli e le condizioni della call consultare le Guidelines for applicants:

https://eacea.ec.europa.eu/sites/eacea-site/files/guidelines_2016_literary_translation.pdf

Il Programma Europa Creativa – Sottoprogramma Cultura ha lanciato da poco il bando EACEA 13/2016 a sostegno di progetti di traduzione letteraria con scadenza il 27 aprile 2016.

L’obiettivo della call è di sostenere la diversità linguistica e culturale nell’Unione e negli altri Paesi partecipanti al Sottoprogramma Cultura, promuovendo la circolazione transnazionale di opere letterarie di qualità e favorendo l’accesso a queste opere sia all’interno sia all’esterno dell’UE in modo da raggiungere nuovi audiences.

Le priorità perseguite attraverso il bando sono:

sostenere la circolazione della letteratura europea assicurandone la più ampia accessibilità possibile;

promuovere la letteratura europea includendo un uso appropriato della tecnologia digitale in fase di distribuzione e di promozione delle opere;

incoraggiare la traduzione e la promozione di letteratura europea di alta qualità nel lungo periodo;

favorire la traduzione dalle lingue meno comuni all’inglese, tedesco, francese e spagnolo (castigliano) in modo da produrre una maggiore circolazione dei lavori;

rafforzare la traduzione di opere appartenenti a generi letterari sottorappresentati come quelle destinate a un pubblico giovane (bambini, adolescenti e giovani adulti), fumetti e graphic novels, short stories e poesia;

incoraggiare la traduzione e promozione di opere che hanno vinto il Premio letterario dell’Unione Europea.

L’area geografica coinvolta nella call include: i 28 Stati membri UE; Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Repubblica di Macedonia, Serbia e Turchia; Islanda e Norvegia; Georgia, Moldavia e Ucraina.

Il budget stanziato per questa call per l’anno 2016 è di 3.054.000 euro.

Gli enti beneficiari sono editori e case editrici legalmente istituiti in uno dei Paesi partecipanti e attivi da almeno 2 anni dalla scadenza del bando. Ciascun progetto può avere una durata massima di 2 anni e richiedere al massimo 100.000 euro di contributo, pari al 50% dei costi totali ammissibili. I progetti devono trattare la traduzione e promozione di un pacchetto di opere di fiction (da 3 a 10) da e verso le lingue ammissibili.

Le candidature dovranno pervenire in formato elettronico entro le 12.00 del 27 aprile 2016.

Le informazioni relative alla procedura di application sono disponibili al sito.

Per tutti i dettagli e le condizioni della call consultare le Guidelines for applicants.