SALUTE: nuovo bando per malattie rare

2114

Il terzo programma d’azione dell’Unione in materia di salute ha aperto un nuovo bando per le malattie rare – supporto per nuove registrazioni (HP-06-2016). La scadenza per la presentazione delle proposte è fissata al 21 marzo 2017.

I registri e i database dei pazienti affetti da malattie rare rappresentano strumenti chiave per lo sviluppo di ricerche cliniche nel settore, per migliorare le cure e la pianificazione dell’assistenza medica. Il bando si rivolge pertanto allo sviluppo di 3-4 nuovi registri sulle malattie rare basati sui registri già esistenti negli Stati membri, nel pieno rispetto della protezione dei dati personali. Questi registri hanno l’obiettivo di migliorare la conoscenza di tali malattie e contribuire allo sviluppo della ricerca clinica. I registri devono essere elaborati tenendo conto degli standard stabiliti dalla Piattaforma europea per i registri delle malattie rare.

Le candidature possono essere presentate da organismi non governativi, no-profit e indipendenti da conflitti di interesse a livello industriale e commerciale, con sede nei 28 Stati membri, Islanda, Norvegia o nei Paesi che hanno stipulato un accordo bilaterale con l’UE per la partecipazione al programma (consultare la lista aggiornata sul sito dell’Agenzia CHAFEA). Gli applicant devono essere attivi nel settore della sanità pubblica e avere un ruolo influente nei processi di dialogo civile a livello dell’Unione.

Il co-finanziamento UE copre al massimo il 60% dei costi totali ammissibili. Questa percentuale può raggiungere l’80% solo in casi di eccezionale utilità del progetto candidato. Il budget disponibile per questa call è di 1,2 milioni di euro.

Tutte le informazioni, compresa la decisione di esecuzione della Commissione, del 1° marzo 2016, relativa all’adozione del programma di lavoro per il 2016 per l’attuazione del terzo programma d’azione dell’Unione in materia di salute (2014-2020), nonché i criteri di selezione e di aggiudicazione e gli altri criteri applicabili per i contributi finanziari alle azioni di tale programma, sono disponibili qui.