InvestEU: approvato il programma di investimenti da 26 miliardi

302

È stato approvato formalmente il programma d’investimento InvestEU per fornire finanziamenti a lungo termine e sostenere le politiche dell’Unione nel quadro della ripresa economica e sociale.

Il Regolamento, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 24 marzo 2021, definisce il programma per il periodo 2021-2027, che mobiliterà investimenti pubblici e privati utilizzando garanzie del bilancio dell’UE. Grazie al fondo InvestEU sarà possibile attivare garanzie per circa 26,2 miliardi di euro e mobilitare circa 372 miliardi di investimenti.

L’obiettivo generale è sostenere gli obiettivi delle politiche dell’Unione mediante operazioni di finanziamento e di investimento che diano un contributo:

  • alla competitività dell’Unione, compresa la ricerca, l’innovazione e la digitalizzazione
  • alla crescita, all’occupazione a alla sostenibilità nell’economia dell’Unione, nonché alla sua dimensione ambientale e climatica
  • alla resilienza, all’inclusione sociale e alla capacità di innovazione sociale dell’UE
  • alla promozione del progresso scientifico e tecnologico, della cultura, dell’istruzione e della formazione
  • all’integrazione dei mercati dei capitali dell’Unione e al rafforzamento del mercato interno, comprese soluzioni per affrontare la frammentazione dei mercati dei capitali, per diversificare le fonti di finanziamento delle imprese dell’Unione e per promuovere la finanza sostenibile
  • alla promozione della coesione economica, sociale e territoriale
  • alla ripresa sostenibile e inclusiva dell’economia dell’Unione dopo la crisi COVID-19.

Inoltre, il nuovo programma sosterrà quattro settori di intervento:

  1. infrastrutture sostenibili (progetti relativi a energia rinnovabile, connettività digitale, trasporti, economia circolare, acqua, rifiuti e altre infrastrutture ambientali, ecc.)
  2. ricerca, innovazione e digitalizzazione (progetti in ricerca e innovazione, commercializzazione dei risultati della ricerca, digitalizzazione dell’industria, crescita delle imprese innovative, intelligenza artificiale, ecc.)
  3. piccole e medie imprese (facilitando l’accesso ai finanziamenti alle PMI e alle piccole imprese a media capitalizzazione)
  4. investimenti sociali e competenze (microfinanza, imprenditoria sociale, parità di genere, formazione, infrastrutture sanitarie ed educative, edilizia popolare, salute e assistenza a lungo termine, attività culturali e creative, integrazione di migranti, rifugiati e persone vulnerabili, ecc.).

Il regolamento istituisce anche i seguenti strumenti: InvestEU Advisory Hubè un meccanismo di consulenza per fornire sostegno nell’elaborazione di progetti in grado di interessare gli investitori e favorire l’accesso ai finanziamenti e per prestare la relativa assistenza nella creazione di capacità; il portale InvestEU” è invece una banca dati che assicura la visibilità dei progetti per i quali i promotori sono alla ricerca di finanziamenti e che fornisce agli investitori informazioni sulle opportunità di investimento.

Leggi maggiori informazioni sul programma.