Women Hack the Game (WoGa): l’11 giugno 2022 a Bologna l’evento di presentazione dei risultati

88

Sabato 11 giugno si è tenuto a Bologna, presso la Serre dei Giardini Margherita, il Multiplier Event, ossia l’evento di presentazione dei risultati, del progetto Women Hack the Game (WoGa).

Il progetto, cofinanziato dal programma europeo Erasmus+, è volto ad accrescere l’interesse nei confronti delle discipline STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) da parte degli studenti delle scuole secondarie e ha coinvolto partner da quattro Paesi europei (Spagna, Italia, Irlanda e Romania).

L’evento è iniziato con una breve presentazione di InEuropa e She is a scientist, associazione di promozione sociale attiva nel settore della divulgazione scientifica e partner operativo del progetto, nonché con i saluti di Franco Cima, consigliere comunale e consulente sulle politiche comunitarie del Comune di Bologna.

A seguire, si è tenuto l’intervento di Elisa Uliassi, ricercatrice del Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie dell’Università di Bologna, la quale ha presentato il proprio percorso accademico e professionale e la propria esperienza di scienziata nell’ambito delle STEM.

L’iniziativa è proseguita con la presentazione del percorso partecipato affrontato dagli studenti coinvolti e dei risultati di WoGa da parte di Barbara Grazzini di InEuropa, compresa l’esposizione delle risorse educative gamificate messe a disposizione dal progetto, ovvero una metodologia formativa per gli insegnanti e delle carte scaricabili con donne ricercatrici dai Paesi partner del progetto.

Infine, sono intervenute le ragazze rappresentanti della squadra vincitrice dell’Hack Day di WoGa a livello nazionale e internazionale, ‘I Geniali’ dell’Istituto Lorenzini di Pescia, che hanno partecipato presentando l’applicazione mobile ‘XX Science’. Il premio è consistito in alcuni kit per sperimentazioni scientifiche e una stampante 3D. L’evento si è concluso con un breve aperitivo e ha ricevuto il riscontro positivo dei partecipanti.