European City Facility: aperto il quarto bando

328

E’ aperto il quarto bando della European City Facility (EUCF), finanziata nel contesto del precedente programma quadro Horizon 2020.

L’obiettivo dell’EUCF è dare sostegno a enti e autorità locali nello sviluppo di strategie d’investimento correlate all’implementazione di attività identificate nei loro piani d’azione per il clima e l’energia, con l’intento di costruire una rete di progetti energetici sostenibili in tutta l’UE. L’iniziativa, infatti, mira ad affrontare le problematiche legate alle mancate capacità di attrazione agli investimenti e tecniche delle autorità locali, favorendo l’attuazione di strategie energetiche e climatiche a lungo termine.

Le attività finanziabili sono studi di fattibilità, analisi di mercato, degli stakeholder, legali, economiche e finanziarie e in generale i costi per la mobilizzazione le risorse e l’accesso ai servizi per sostenere lo sviluppo delle strategie di investimento.

Possono partecipare comuni/autorità locali e loro raggruppamenti e gli enti pubblici locali aggregatori di tali soggetti pubblici situati nei 27 Stati membri UE, in Regno Unito e nei Paesi dell’EEA/EFTA (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) che abbiano un piano climatico ed energetico approvato a livello politico. Inoltre, i candidati devono dimostrare l’impegno politico a realizzare la strategia d’investimento e assicurare il monitoraggio di due anni previsto dal regolamento. I partecipanti sono infine incoraggiati a realizzare candidature congiunte, per massimizzare l’ambiziosità e le possibilità successo delle loro proposte.

Le candidature sono valutate sulla base di 5 criteri raggruppati nelle due categorie A (punti 1 e 2) e B (punti 3, 4 e 5), le quali hanno uguale peso per il punteggio della valutazione (ossia 50% ciascuna):

  1. Dimensione dell’investimento;
  2. Risparmio energetico;
  3. Struttura di governance;
  4. Coinvolgimento degli stakeholders;
  5. Allineamento con gli obiettivi dell’EUCF.

Insieme all’attenzione posta al risparmio energetico delle proposte presentate, il peso delle categorie dei criteri di valutazione è una delle novità introdotte nella quarta call rispetto ai bandi precedenti. Inoltre, per ciascun criterio della sezione B il punteggio minimo raggiunto deve essere di 3 su 5.

Il bando ha un budget totale di 2.88 milioni di euro, per una sovvenzione fissa di 60.000 euro da destinare a 48 strategie di investimento. Il termine per le candidature è il 30 settembre.

Scopri i dettagli sul sito dell’EUCF