Programma per il Mercato Unico: al via il nuovo bando sul turismo sostenibile

754

Sul portale Funding & Tenders Opportunities è stato pubblicato il bando “Crescita sostenibile e costruire la resilienza nel turismo – rafforzare le PMI per portare avanti la doppia transizione “, nell’ambito del Programma per il Mercato Unico (SMP).

Il bando è incluso nella strategia complessiva di ripresa dalla crisi pandemica e intende specificamente fornire gli strumenti utili alle PMI nel contesto della doppia trasformazione verde e digitale, in linea con il Percorso di transizione del turismo.  L’obiettivo della call è favorire la ripresa dell’ecosistema turistico in un’ottica rivolta al futuro, fornendo supporto alla trasformazione verde e digitale delle imprese del settore, nello specifico le PMI, e rafforzando l’innovazione, la resilienza, la sostenibilità e la qualità lungo l’intera catena del valore del turismo.

Gli impatti attesi dai progetti attengono a maggiori resilienza e competitività delle PMI del turismo attraverso l’adozione dei principi di sostenibilità, degli strumenti innovativi e digitali utili per valutare l’impatto socioeconomico e ambientale dell’ecosistema turistico, favorendone la ripresa e rafforzando le opportunità di cooperazione, trasferimento di conoscenze ed elaborazione di nuovi modelli di business lungo l’intera filiera.

Possono partecipare al bando gli enti legali stabiliti in uno degli Stati membri UE o associati al SMP e le organizzazioni internazionali, riuniti in consorzi transnazionali composti di un numero tra cinque e otto membri da almeno cinque Paesi differenti. Tra i membri del consorzio dovranno, inoltre, essere presenti:

  • Almeno due organizzazioni di supporto alle imprese (BSO) da due diversi Paesi ammissibili
  • almeno un’organizzazione di gestione delle destinazioni turistiche (OGD) che abbia conoscenza approfondita dell’ecosistema turistico del consorzio, capacity building del contesto locale e agisca come moltiplicatore delle lezioni apprese. Nel caso ve ne siano più di una, devono appartenere a Paesi eleggibili differenti
  • Almeno un soggetto giuridico con dimostrate abilità di trasferimento delle conoscenze e formazione alle PMI, come università, centri di formazione o centri di ricerca
  • Almeno un ente legale con esperienza specializzata in comunicazione e divulgazione

Il budget complessivo a disposizione per la call è pari a 20.500.000 euro, con un contributo di sovvenzione compreso tra 2.000.000 e 4.000.000 euro per progetto di durata attesa tra 24 e 36 mesi.

La scadenza per partecipare è il 30 novembre 2022.

Scopri i dettagli qui.