Resilienza al clima e patrimonio culturale: pubblicato un nuovo report della Commissione

158

Cultural HeritageÈ stato pubblicato il report della Commissione europea “Strenghtening cultural heritage resilience for climate change – Where the European Green Deal meets cultural heritage“, inerente al rafforzamento del patrimonio culturale per salvaguardarlo dagli effetti del cambiamento climatico.

La relazione sintetizza il lavoro del gruppo di 50 esperti degli Stati membri del Metodo aperto di coordinamento (OMC) UE e si colloca nel contesto degli European Heritage Days 2022, aventi come tema chiave dell’edizione la sostenibilità. Il documento rileva le molteplici potenziali minacce, dirette e indirette, del cambiamento climatico sul patrimonio culturale e fornisce un set di 10 raccomandazioni chiave per i politici fondato sulle informazioni raccolte, le discussioni e le conclusioni raggiunte dal gruppo di lavoro, operativo tra il 2021 e il 2022.

Il gruppo di esperti sottolinea che per migliorare la resilienza dell’eredità culturale al clima sono necessari nuovi e consistenti investimenti di restauro e salvaguardia e che ciò richiede il costante allineamento delle strategie di conservazione nazionali. La complessità di questa operazione, tuttavia, risiede nell’assenza di metodologie comuni e riconosciute per ottenere informazioni affidabili, dati quantitativi o conoscenza approfondita sulle condizioni del patrimonio culturale.

Si raccomanda dunque di conciliare il tema dell’eredità culturale con quello della sostenibilità ambientale a tutti i livelli amministrativi, da quello locale a quello internazionale. Gli esperti suggeriscono altresì di creare una mappa della valutazione di rischio a livello europeo riguardo gli impatti del cambiamento climatico sulla cultura, in modo da mantenere un monitoraggio costante, e rafforzare la sensibilità sulla ricerca per identificare le minacce più severe, i loro potenziali impatti e i costi necessari per rafforzare le capacità di resilienza.

Nell’annesso finale, inoltre, vengono proposte 83 buone pratiche a protezione del patrimonio culturale realizzate in 26 Stati differenti, spesso con metodi tradizionali e con scarse risorse materiali ed energetiche, come un archivio di soluzioni dalle quali trarre esempio in situazioni diverse. Tramite tali esempi di successo il report sottolinea che l’eredità culturale può essere una risorsa di conoscenza e ispirazione di grande valore per politici, manager culturali e per la società, in quanto l’impatto del cambiamento climatico può stimolare l’elaborazione di nuove tecnologie e soluzioni ideate e realizzate a livello locale, rispettose dei criteri di sostenibilità ambientale.

Leggi i dettagli al link.