Rappresentazione sui media e inclusione di migranti e rifugiati: nuovo bando per un progetto pilota!

157

La Commissione europea ha lanciato un nuovo bando per un progetto pilota volto a promuovere l’inclusione di migranti e rifugiati nei media europei, in scadenza il 10 agosto 2021.

L’obiettivo del bando è migliorare la visibilità di questi gruppi vulnerabili nei media, sostenendoli nell’utilizzare le loro competenze e conoscenze per contribuire a plasmare la rappresentazione che i media danno di loro, rompendo gli stigmi relativi al ruolo che migranti e rifugiati hanno nelle società e comunità europee.

In particolare, il progetto pilota dovrà contribuire ai seguenti obiettivi:

  • Identificare soluzioni e buone pratiche su come la rappresentazione mediatica e la visibilità sui media di migranti e rifugiati può rimanere nei media in tutta Europa, anche quando altri argomenti stanno diventando dominanti nelle attività dei media.
  • Identificare soluzioni e buone pratiche, attraverso esempi pratici, su come i migranti possono partecipare attivamente nel plasmare la loro immagine nei (social) media, anche grazie alla collaborazione con artisti, imprenditori dei media digitali e giornalisti.

A tal fine, sono ammissibili le seguenti attività:

  • confrontare la situazione reale dei migranti in Europa oggi con la rappresentazione dei migranti nei media europei;
  • proporre soluzioni creative e buone pratiche su come presentare in modo affidabile le informazioni sulla migrazione e le sfide affrontate dai migranti nei media e nei social network;
  • sviluppare nuove pratiche di collaborazione, apprendimento tra pari e formazione professionale per i migranti per gestire la loro copertura mediatica;
  • costruire narrazioni rilevanti e positive sulla migrazione, in collaborazione con artisti, giornalisti, imprenditori dei media digitali e migranti stessi;
  • sviluppare e promuovere soluzioni positive, innovative e inclusive per la presenza sui media attraverso l’arte, i media digitali o esperienze basate sulla performance;
  • creare una comunità multidisciplinare per sostenere la capacità di comunicazione dei migranti;
  • avviare un ecosistema sostenibile di comunità di migranti, imprenditori dei media digitali, giornalisti, artisti, tecnologie e imprese.

Il bando dispone di 50.000 euro per il finanziamento di un solo progetto. Il cofinanziamento dell’UE potrà coprire fino al 75% dei costi ammissibili.

Possono candidarsi al bando:

  • organizzazioni no-profit, private o pubbliche
  • autorità pubbliche nazionali, regionali, locali
  • università e istituzioni educative
  • fondazioni e organizzazioni internazionali
  • società di comunicazione, comprese le entità a scopo di lucro
  • centri di ricerca, tecnologia e arte

Sono ammesse solo le candidature di consorzi composti da almeno 3 partner di diversi Stati membri dell’UE.

Il progetto inizierà tra il 1° gennaio e il 28 dicembre 2022, per una durata di 15 mesi.

Leggi i dettagli.