Interreg Grecia-Italia 2021-2027: approvato il programma

70

La Commissione europea ha approvato il programma Interreg Grecia-Italia 2021-2027, uno degli strumenti strategici per supportare la cooperazione tra zone transfrontaliere.

Il nuovo programma vede l’ingresso di due nuove regioni italiane: si tratta di alcune province della Calabria e della Basilicata. Nello specifico, sono ammesse a partecipare tre regioni greche: la regione Grecia Occidentale (Aitoloakarnania, Achaia, Ileia), quella delle Isole Ionie (Zakynthos, Kerkyra, Kefalonia, Lefkada) e la regione dell’Epiro (Arta, Thesprotia, Ioannina, Preveza). Anche le regioni italiane coinvolte sono tre: le già citate Calabria e Basilicata le cui province coinvolte saranno rispettivamente Catanzaro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria e la provincia di Macerata, l’altra regione coinvolta è la Puglia in cui saranno coinvolte tutte le sue province.

Risulta evidente che il territorio del Programma è chiaramente marittimo, ma si può notare anche una rilevante presenza di aree rurali in Puglia e a Matera, di zone montuose, presenti in Calabria, l’Epiro e in parte della regione della Grecia occidentale e anche di zone insulari

Il programma copre un territorio di 59.950,83 km2 con una popolazione totale di 7,1 milioni di abitanti

All’interno del programma state definite le seguenti quattro priorità:

  • Cooperazione rafforzata per un’area Grecia-Italia più competitiva e più intelligente 
  • Cooperazione rafforzata per una zona più verde e a basse emissioni di carbonio Grecia-Italia 
  • Cooperazione rafforzata per uno spazio più sociale e inclusivo Grecia-Italia 
  • Governance rafforzata per la cooperazione nel settore Grecia-Italia 

La cooperazione Grecia-Italia è pronta ad impegnarsi su nuovi progetti e nuove sfide che riguardano l’ambiente, il riscaldamento climatico, l’innovazione, la formazione inclusiva e i giovani.

Il bilancio totale è cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) per il 75% (79.582.928,00 euro) e per il 25% dai Fondi nazionali di Grecia e Italia.
Per maggiori informazioni puoi consultare il programma qui.