Memoria Europea: pubblicato il nuovo bando CERV per il 2023

1057

Il programma Citizens, Equality, Rights and Values (CERV), in conformità con il Programma di lavoro 2023-2024, che sarà gestito dall’Agenzia esecutiva europea per l’istruzione e la cultura (EACEA), ha pubblicato il nuovo bando “European Remembrance” volto a promuovere l’eredità della storia europea, considerata come un fondamento dell’Unione.

Con un budget di € 10.200.000, in aumento rispetto agli anni precedenti, il presente bando sosterrà progetti volti a commemorare eventi fondamentali della storia europea moderna, comprese le cause e le conseguenze dei regimi autoritari e totalitari, e a sensibilizzare i cittadini europei sulla loro storia, cultura, patrimonio culturale e valori comuni, migliorando così la loro comprensione dell’Unione Europea, delle sue origini, dei suoi scopi e risultati e della sua diversità, nonché dell’importanza della comprensione reciproca e della tolleranza.

Tra le diverse priorità, l’obiettivo generale è quello di evidenziare il ruolo e la prospettiva delle donne durante la storia, per consentire una sua comprensione più equilibrata e sensibile alle differenze di genere.

Nello specifico, i progetti dovranno affrontare una o più delle seguenti priorità politiche:

  • Transizione democratica, (ri)costruzione e rafforzamento della società basata sullo stato di diritto, sulla democrazia e sui diritti fondamentali.
  • Rafforzare la memoria dell’Olocausto, dei genocidi, dei crimini di guerra e dei crimini contro l’umanità per rafforzare la democrazia nell’UE.
  • Migrazione, de-colonizzazione e società europee multiculturali
  • L’integrazione europea e le sue conquiste fondamentali

Il bando aprirà ufficialmente il 16 febbraio 2023, mentre la scadenza per le candidature è fissata al 6 giugno 2023.

Scopri ulteriori dettagli.